Prezzi benzina: tutte le news prima di partire per le vacanze

Dopo l’ultimo rincaro di luglio i prezzi dovrebbero rimanere stabili fino alla fine delle vacanze

Un distributore di benzina
Un distributore di benzina

Dopo il rincaro di metà luglio i prezzi della benzina dovrebbero rimanere stabili almeno fino alla fine delle vacanze. A meno che non ci sia qualche provvedimento governativo che alzi ulteriormente le accise sui carburanti o che la situazione nei paesi esportatori di petrolio non peggiori ulteriormente (ad esempio Libia e Iraq, due focolai di tensione sempre sul punto di esplodere).

Prezzi benzina, la media nazionale

La tendenza un po’ in tutta Italia vede il prezzo della verde al “servito” stabile intorno a 1,83 euro al litro, per scendere fino a 1,70 nei distributori self service con punte fino 1,89 euro per il “servito”. Il gasolio si mantiene intorno a 1,72 euro al litro nel “servito” e in media intorno a 1,60 in self service.

L’ultimo rincaro il mese scorso

Ha suscitato scalpore l’ultimo rialzo dei prezzi deciso dalla Rete nazionale di distributori carburante e “mascherata” come il “solito rincaro prima delle vacanze” da parte delle associazioni dei consumatori. L’ultimo aumento era stato deciso in seguito all’andamento altalenante del prezzo del petrolio. Nel mese di luglio il Brent nel Mediterraneo è aumentato di cinque dollari al barile, raggiungendo un picco massimo di 119 dollari – un valore che non si registrava da settembre 2013 -.

Pesano anche le tasse

In passato, però, accusano le associazioni dei consumatori, di fronte ad un calo sensibile del prezzo del petrolio non si è visto una diminuzione così elevata di benzina e gasolio, accusando così le compagnie petrolifere di approfittarsi dei clienti. In più, aggiungono la Adusbef e Federconsumatori, l’aumento dei prezzi nei mesi estivi è una costante da anni, a prescindere dal costo del petrolio. Insomma aumenti del tutto immotivati a carico dei cittadini. L’unione petrolifera ha risposto che gli scatti sono dovuti alla pressione fiscale insostenibile. L’unico che può risolvere la matassa è il governo.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]