Microcar: poco sicure secondo Euro NCAP e Aci

Crash test di sicurezza per i modelli Renault Twizy, Ligier Ixo, Tazzari Zero e Club Car Villager.

Renault Twizy
Renault Twizy

Questo mese, l’ente indipendente Euro NCAP ha valutato la sicurezza di quattro microcar, sottoposte ai crash test previsti obbligatoriamente per le autovetture. In questa prima tornata di crash test sono state coinvolte la elettrica Renault Twizy, la Ligier Ixo a 4 posti con motore diesel, la elettrica sportiva Tazzari Zero da 100 km/h di velocità massima e la microcar da golf Club Car Villager utilizzabile anche su strada.

Tuttavia, nel test d’impatto a 50 km/h di velocità, tutte le microcar hanno sfigurato. Infatti, su 16 punti disponibili, solo la Twizy ne ha conquistati sei, grazie alla presenza dell’airbag e alla struttura portante più efficiente. Le altre, invece, sono andate peggio, con la Tazzari Zero che ne ha conquistati quattro, mentre la Ixo e la Villager ne hanno conquistati solamente due. In caso di incidente, ovviamente, le vetture potrebbero provocare seri danni fisici agli occupanti, come rilevato dai manichini.

I test effettuati dall’ente Euro NCAP hanno allarmato l’Aci che ha contato la presenza di 80.000 microcar in tutta Italia, di cui 13.000 solo nella città di Roma. Altresì, il dato è ancor più preoccupante perché le microcar sono spesso guidate da minorenni. Inoltre, nel triennio 2010-2012, l’Automobile Club Italia ha registrato 2.152 incidenti che hanno coinvolto microcar, con 2.972 feriti e 40 morti. Di questi, il 40% erano minorenni.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]