Pensavate che a comprare le auto fossero più gli uomini? Vi sbagliavate o almeno questo è quello che ha affermato Bob Carter, vicepresidente della Toyota USA, intervenuto al J. D. Power Automotive Summit di San Francisco.
Che sia arrivato il tempo del “potere rosa“?

La percentuale di donne che comprano auto

Se alla fine degli anni ’80 le donne che compravano auto erano il 40% del mercato, sembra che ad oggi siano addirittura il 62%. Un potere d’acquisto enorme, se si considera anche l’influenza che esse hanno nella scelta quando a farla è il partner.
Praticamente il business è guidato dalle donne.

Non è solo la Toyota ad affermarlo: pare che anche secondo i dati del Book dell’Unrae, l’associazione delle case automobilistiche in Italia, la percentuale femminile in Italia sia passata dal 36 al 40 per cento, senza troppe differenze per aree geografiche.
Anzi sembra che l’aumento maggiore sia avvenuto al Sud e nelle isole.

Può sembrare banale, ma questo aumento del “potere rosa” ha un’importanza determinate dal punto di vista delle case automobilistiche perché vanno a cambiare le esigenze primarie di chi compra.

Sicuramente un dato di cui tenere in gran conto, perché va ad impattare con le scelte di design: infatti per una donna ha un’importanza maggiore il comfort e il design sulle prestazioni elevate e hanno un certo occhio di riguardo per le personalizzazioni.

Ciononostante sono comunque attente all’aspetto pratico e alle features che possono aiutarle nella vita di tutti i giorni, soprattutto in una grande città.
Praticamente alle finiture di lusso preferiscono il park assist.

Potrebbe interessarti anche
Donne e motori: le 10 auto più amate al femminile
Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tredici − nove =