Volvo: le S60 e V60 Polestar crescono e sfoggiano un motore da 367 CV

Crescono le performance delle due linee

La Volvo compie una nuova scommessa con l’uscita delle rinnovate Polestar S60 berlina e V60 station wagon, le più veloci della gamma.

LE AUTO IN NUMERI – Il marchio specializzato nelle alte prestazioni ha preso le versioni originali e, aggiunto un turbo maggiorato, le ha dotate di un motore da 367 cavalli (470 Nm di coppia motrice). Accelerazione da 0 a 100 in 4,7 secondi, la velocità massima è limitata elettronicamente a 250 km/h, grazie all’ottimizzato propulsore quattro cilindri Drive-E 2.0 litri biturbo. Il sistema BorgWarner a 4 ruote motrici e la nuova trasmissione automatica Geartronic a otto velocità supportano il miglioramento, complici i 20 kg in meno dei veicoli.

NATURA INTERNAZIONALE – Inizialmente focalizzata su poche aree, Polestar annuncia l’ampliamento da 13 a 47 mercati.  I nuovi modelli serviranno così a farsi conoscere in giro: “Queste vetture sono decisamente più veloci – spiega Niels Möller, CEO di Polestar – ma sono ben più di questo, poiché uniscono l’esperienza ventennale di Polestar in ambito automobilistico al pragmatismo intrinseco e alla tradizione ingegneristica di Volvo. Si tratta di vetture molto veloci che si prestano comunque anche all’utilizzo quotidiano”.

ADATTE OVUNQUE – Basati sulla Volvo S60 Polestar TC1, fra le partecipanti al campionato FIA WTCC, i rombanti esemplari hanno diversi punti in comune come racconta il pilota Thed Björk: “Sebbene utilizzate in aree molto diverse, queste automobili condividono molto di più della semplice tecnologia. La filosofia di base è la stessa, sviluppata da persone animate dalla medesima passione, con l’obiettivo di ottenere prestazioni da sfruttare in tutte le situazioni, che si tratti di vincere un campionato o di assicurare una guida sicura, funzionale e divertente su un’auto da usare tutto l’anno”.

LA PARSIMONIA, UN VALORE AGGIUNTO – Consumi (7,8 l/100 km) ed emissioni mantenuti a livelli eccellenti (179 CO2 g/km), si dichiara orgoglioso del prodotto finale il Vice President R&S Henrik Fries: “Tutte le modifiche apportate alla vettura puntano a migliorarne la guidabilità e l’efficienza. La base del nuovo motore integra la tecnologia delle vetture da corsa, apprezzabile in soluzioni come l’abbinamento del turbo e del compressore, l’impiego di materiali ultra-leggeri e in molti altri dettagli. Queste innovazioni sono strettamente correlate alla nostra filosofia di base, il che ci ha consentito di far evolvere la Volvo S60 e V60 Polestar”.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

16 − 8 =