Nissan: agosto 2015, produzione, vendite ed esportazioni

L'azienda giapponese registra cali di produzione e vendita ma viene trainata, in alcuni paesi del mondo, dalla richiesta di Sentra, X-Trail e Pulsar

Nissan ha annunciato i dati di vendita, esportazioni e produzione mondiale per il mese di agosto 2015. Quelli del brand giapponese sono numeri importanti, che continuano a rilanciare l’azienda nipponica come una delle case automobilistiche di maggior prestigio e riconoscimento a livello internazionale.

LA PRODUZIONE NISSAN – I dati relativi alla produzione di nuovi veicoli registra un incoraggiante + 7,7% rispetto all’anno precedente, che si traduce con un numero di 398.459 unità uscite dalle fabbriche: record assoluto di vendite per il mese di Agosto. All’interno del Giappone la produzione è invece diminuita del 15,1%, un dato al quale fa da contraltare ovviamente con quello legato all’estero: +12,3% nel corso degli ultimi 12 mesi.

Poco traino dagli Stati Uniti, dove l’azienda ha prodotto 88.503 unità (+0,8%) che rimane comunque un dato storico, grazie soprattutto all’aumento di richieste per la nuova Maxima e la Murano. Messico (+5,2%) ma soprattutto Regno Unito (+244,4%) sono stati i veri motori trainanti: il caso di Londra e dintorni è ovviamente particolare, visto che il numero di giorni lavorativi è aumentato e la durata delle ferie estive era differente rispetto allo stesso mese del 2014. Calo netto per la Spagna (-28,6%), pressoché stabile la situazione in Cina (-0.1%); nelle altre regioni la produzione è aumentata globalmente del 13,1%, per l’aumento di produzione della Rouge (X-Trail in Giappone), prodotta in Corea per il mercato del Nord America.

LE VENDITE DI NISSAN – Le vendite globali sono aumentate dello 0,6% rispetto all’anno precedente, pari a 406.138 unità, raggiungendo un record assoluto per il mese di Agosto. Anche come registrato nei dati di produzione, il Giappone rimane per ora una spina nel fianco per l’azienda, visto che tutti i dati fanno registrare un segno negativo: cali per le vendite di mini veicoli (-7,6%) e immatricolazioni (- 6,6%), mentre fuori del paese Natale si registra un aumento, seppur minino: +1,5%.

Permane la negatività degli Stati Uniti (-0,8%), mentre sono ancora una volta Messico (+10,1%) ed Europa (+9,2%) a trainare la locomotiva del Sol Levante: in Messico grazie alla richiesta di Sentra, in aumento per via delle richieste per X-Trail e Pulsar. Crollo su tutti i fronti in Cina (-5,5%) e nelle altre nazioni (-6,5%).

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × due =