Mercato europeo dell’auto, dati positivi nel primo semestre 2015

Crescono le nuove immatricolazioni nel Vecchio Continente, con Italia, Spagna e Portogallo che fanno meglio della media continentale. Vola FCA grazie a Jeep. Molto bene i marchi Nissan, Porsche, Smart e Mini.

mercato europeo auto
Nel primo semestre del 2015 le immatricolazioni di nuove vetture nel Vecchio Continente sono aumentate dell'8,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Primo semestre da incorniciare per il mercato europeo dell’auto: tra gennaio e giugno nel Vecchio Continente sono state immatricolate circa 7 milioni di autovetture, per una crescita, rispetto allo stesso periodo del 2014, pari all’8,2%.

RIPRESA TRAINATA DA ITALIA E SPAGNA – Leggendo i dati di ACEA (Association des Constructeurs Européens d’Automobiles), l’organizzazione continentale dei produttori di autoveicoli, il mercato europeo dell’auto è stato trainato soprattutto da Italia (+15,2%) e Spagna (+22%) nel primo semestre 2015. Questi due Paesi hanno registrato una crescita superiore alla media. Bene anche Germania (+5,2), Gran Bretagna (+7%) e Francia (+6,1%) dove, però, l’aumento di nuove immatricolazioni è stato più contenuto perché la crisi del settore automotive, tra il 2008 e il 2014, è stata meno marcata. Rifiorisce anche il Portogallo (+32,8%) che, tuttavia, a causa dei pochi abitanti è considerato un mercato minore. Segno meno solo per Austria, Estonia e Finlandia.

VOLA FCA GRAZIE A JEEP – Bene tutti i marchi, tranne Opel (-1%), ma solo a causa dell’abbandono del mercato europeo dell’auto da parte di Chevrolet (-94,1%), e Honda, i cui nuovi modelli non sembrano incontrare i gusti degli automobilisti del Vecchio Continente. Ottima la performance di FCA (+12,6%), raggiunta soprattutto grazie alla crescita di Jeep (+174,3%, il dato più roboante). Lancia, però, è in affanno (-12,1%), nonostante le ottime vendite della Ypsilon, e anche l’Alfa Romeo non se la passa bene (-5,9%). Smart vola (+60,4%), così come Mini (+34,1%) e Lexus (35,4%), grazie ai recenti restyling dei propri modelli. Mercedes, BMW e Toyota si godono i risultati di questi marchi. In salute anche Jaguar Land Rover Group, ma solo per merito di Land Rover (+20,3%). Nissan, grazie alle nuove versioni di Qashqai e Juke ha fatto registrare un ottimo +21%. Modesta la crescita di Volkswagen (+7,4%), ma il costruttore tedesco resta leader in Europa per numero di vetture vendute (oltre 1.840.000 unità immesse sul mercato europeo dell’auto) e recentemente ha riguadagnato il primato mondiale ai danni di Toyota. Brilla Porsche (+31,5%) e le vetture di lusso in generale.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 3]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × 1 =