Fiat Chrysler: il boom di vendite di ottobre

Ottimi dati economici riscontrati da FCA, con il segno più galoppante in tutti i settori

Dopo gli ultimi difficili anni si segnalano alcuni dati incoraggiante per l’economia nel Vecchio Continente. A infondere fiducia ai consumatori, tra i vari mercati, da non dimenticare quello automobilistico. Protagonista assoluta del boom la Fiat Chrysler che si conferma una delle migliori realtà.

I PRINCIPALI DATI – A ottobre, per la decima volta consecutiva, la compagnia si dimostra più in forma rispetto alla tendenza generale, a partire dalle immatricolazioni, con le oltre 70.500 realizzate che producono un aumento del 7,7% rispetto all’anno precedente (nettamente superiore al + 2,7% generale), per un 2015 che registra già 738.500 vendite complessive (+12,9%, anziché l’8,2% del settore).

I PAESI – L’espansione ha toccato varie realtà, a partire dall’Italia (aumento del 10,8% nel mese e del 16,8% nel progressivo), per proseguire con Germania (+7,5% anno), Francia (+5,5% ottobre, +12,8% anno), Regno Unito (+6,2 ottobre, +4,3% progressivo) e Spagna (+16,9% ottobre, +27,7% 10 mesi).

LA FIAT – Modelli, come da tradizione, nei cuori degli appassionati, la Panda e la 500 (reduce dai festeggiamento per aver prodotto oltre 1.500.000 di esemplari in Europa), forti punti di richiamo che hanno permesso al brand di ottenere ottimi risultati nel segmento A, con una quota mensile del 28,7%. Prototipo apprezzato in primis la 500L, la più venduta della categoria con una quota del 22,3%. A rendere ancora più ampio il successo la 500X, ormai presenza stabilire tra i cinque campioni venduti della sua fascia con quasi 58mila registrazioni nell’anno.

BENE LANCIA E ALFA ROMEO – Mentre per quanto riguarda la Lancia/Chrysler a fare la voce grossa è stata la Ypsilon, visto l’incremento di vendite dell’8,7% nell’anno, l’Alfa Romeo ha ottenuto un boom nel territorio del Regno Unito (+11,2%), Giulietta è dal canto suo rimasta sulla stessa linea di vendite rispetto al 2014.

RENEGADE LEADER – A trascinare la Jeep, per la ventiquattresima volta di fila in rialzo (+102,2% di immatricolazioni nella sola Italia), il strepitoso seguito della Renegade, ormai presenza fissa nelle top ten europee della sua tipologia, con più di 45mila immatricolazioni nel progressivo annuo. 759 quelle invece dei marchi di lusso Ferrari e Maserati, che conducono così a un totale di 7836 nei primi dieci mesi del 2015.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × 1 =