Ecco quali sono le dieci vetture di minor successo degli ultimi 15 anni

La classifica, stilata dall’Economist, vede in testa la Smart ForTwo, seguita dalla Fiat Stilo e dalla Volkswagen Phaeton

Al primo posto della classifica la Smart ForTwo
Al primo posto della classifica la Smart ForTwo

Il settimanale britannico The Economist ha stilato le dieci vetture di minor successo degli ultimi 15 anni. Attenzione, non si tratta delle auto che hanno venduto meno negli ultimi anni ma di quelle vetture che, nell’ambito della proporzione tra costi e ricavi, hanno comportato le maggiori perdite per le Case automobilistiche. Per i motivi più disparati o perché le aziende si erano poste target di vendita sproporzionati al reale interesse della vettura oppure per modelli molto costosi utilizzati per aprirsi la strada in nuovi mercati o in nuovi segmenti.

La più costosa è la Smart ForTwo

In testa c’è la Smart Fortwo (1997-2006), un modello innovativo che in Italia ha riscosso un notevole successo (Roma è la città dove si sono vendute più Smart in tutta Europa) ma si trattava di una concezione totalmente nuova di auto. Questo significa che non c’erano condivisioni tecniche con altre Case o modelli (in anni di spending review è ciò che sta tenendo a galla molti costruttori). Quindi facendo i calcoli, un nuovo pianale, nuovi componenti oltre a progettazione e produzione sono costati (solo di perdite) 3,35 miliardi di euro a Smart (più di 4mila euro per ogni vettura prodotta), che non a caso poi è stata comprata da Mercedes anche per i debiti.

Seguono la Stilo e la Phaeton

Sul podio anche la Fiat Stilo (2001-2009) e la Volkswagen Phaeton (2001-2012). La Stilo doveva essere la risposta italiana alla Golf ma difetti di fabbricazione e un aspetto non invitante non produssero l’effetto sperato, anzi provocarono un buco di 2 miliardi. Diverso il discorso per la Phaeton, l’ammiraglia di Volksburg, che ha pagato gli eccessivi costi in fase di progettazione e di realizzazione, con perdite vicine ai 2 miliardi di euro.

Presente anche la Bugatti Veyron

Seguono da vicino Peugeot 1007 (2004-2009), la Mercedes Classe A (1997-2004) e la Bugatti Veyron (2005-2013, che ha comportato perdite per oltre 4 milioni di euro per ogni auto prodotta (venduta al prezzo di 1 milione). In fondo alla classifica la Jaguar X Type, Renault Laguna, l’Audi A2 e la Renault Vel Satis.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 1]