Auto usate: in Italia i migliori affari europei

A quanto segnala AutoScout24 l'Italia rappresenta il Paese delle grandi opportunità sui veicoli di seconda mano

Soprattutto nell’attuale periodo economico scovare valide offerte in campo automobilistico rappresenta per molte famiglie un’autentica necessità, magari fra le auto usate.

FACILE STRAPPARE OTTIMI AFFARI – Preso il costo medio di tutte le inserzioni presenti, secondo AutoScout24 l’Italia ha presentato nel 2015 un valore parco macchine pari a 12.835 euro. Incremento del 2,6% complice le stime di 13.482 registrate a dicembre (+1% rispetto al mese precedente). Dati comunque ampiamente inferiori rispetto ai costi medi segnalati da altri paesi europei quali Francia (18.077 euro), Germania (17.802 euro) e Spagna (15.074 euro).

SPORTIVE SOTTO I 45MILA EURO – Prezzi inferiori in ambito city-car anche se rimangono superiori al Paese iberico le vetture piccole (12.720 a 12.620 euro), assieme alle berline medie (17.343 a 16.831 euro) e grandi dimensioni (23.520 a 23.403 euro). Rispetto alle altre Nazioni il divario cresce nelle vetture di lusso, basti constatare la disparità rispetto ai transalpini (36.269 a 51.768 euro), confermata pure nel genere sportive (43.406 a 53.855 euro).

VIVA LA CONVENIENZA – Leader nei vantaggi pure nei monovolume e fuoristrada, la posizione viene confermata presa in esame l’età delle vetture. Quotazione media 2015 attestata sui 23.063 euro, la Germania ne indica 25.656, la Spagna 25.945 e la Francia 26.399. Quelle da 1 a 3 anni hanno in particolare un valore di 20.664 euro mentre quelle fra 3 e 5 anni si aggirano sui 15.214 euro. “Maglia nera” sempre alla Germania con rispettivamente 23.624 e 17.731 euro. Proposte competitive anche nelle fasce 5-10 e 10-15 anni con 13.979 e 6.753 euro, al contrario della Francia che segnala 13.979 e 6.753 euro.

SEGNALI POSITIVI – Le statistiche infondono ottimismo verso chi è interessato ad acquistare validi prodotti a buon mercato, senza dimenticare le promozioni riferite alle ultime novità. Il maxi ammortamento destinato alle aziende e le esenzioni relative al bollo sono solo alcune infatti delle soluzioni promosse dalle istituzioni per contrastare il problema.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 8 Media: 4.1]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque − tre =