Audi vende oltre 900 mila auto nel primo semestre 2015

Gli ottimi risultati del primo semestre del 2015 dimostrano lo stato di salute di Audi e di tutta l'industria automobilistica tedesca.

Audi annuncia gli ottimi risultati in termini di vendite del settore premium per la prima metà dell’anno. in realtà, il 2015 si sta caratterizzando come un anno dai grandi traguardi per tutto il comparto automobilistico tedesco, con le maggiori case produttrici tedesche in testa alle classifiche di vendita mondiale nel settore premium. Infatti, nei primi tre posto ci sono BMW prima con 932.041 auto (+5,1%), Audi seconda a 902.400 (+3,8%) e Mercedes-Benz terza con 898.425 unità (+14,7%).

DATI POSITIVI – La crescita della casa dei quattro anelli continua da oltre cinque anni consecutivi, con dati in positivo in quasi tutte le aree geografiche. Il primo mercato resta sempre quello europeo che conferma il trend positivo con un dato di crescita del 2,4% da inizio anno e del 3,5% a giugno, grazie ai dati positivi della Spagna al +10,3% (25.146 auto), dell’Italia al +7,9% (28.030) e della Germania al +5,5% (147.763). In America invece viene registrato il tasso di crescita più alto con un +12,4%, dovuto al +11% degli Usa (93.615 unità, soprattutto con la gamma Suv Q3-Q5-Q7), il +19,6% del Canada (13.463) e il +39,4% del Brasile (8.683).

DATI NEGATIVI – In Asia la crisi del mercato cinese ha arrestato la crescita che, da inizio anno, è “solo” del 1,9% (273.853 unità), a causa del crollo di giugno (-5,8%). I mercati della Corea del Sud (+9%, 14.560) e dell’Australia (+17,4%, 11.339 auto) continuano invece nel trend positivo. Sono invece preoccupanti i dati negativi della Russia (-32,3%, a 12.155 unità), che hanno fatto crollare la media del mercato europeo e quello del Giappone (-1,8%, 15.718 unità) che non accenna a risalire.

TOP SELLERS – Tra i modelli, quelli più cresciuti in termini di vendita sono della famiglia A3 (+35%, a 195.350 unità), della Q3 (+7,5%, 100.950) e della Q5 (+3,9%, 126.200) in America, mentre in Europa, i migliori dati sono stati generati dalle vendite delle A6 (+9,2%, 52.400 auto) e delle A7 (+23,9%, 6.300 auto), mentre è stato incoraggiante il debutto della serie TT (+78,1%, 12.300 unità).

Questo andamento positivo ha generato grande ottimismo tra i responsabili della casa di Ingolstadt e sembra avere anche ottime prospettive per la seconda parte dell’anno con il lancio dei nuovi modelli, tra cui gli attesi Q6 e  Q7.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno + sei =