100 best global brands: Toyota svetta tra le auto, in crescita Hyundai

Al secondo posto tra i costruttori Mercedes poi Bmw. Il gruppo coreano guadagna il 16% di valore e si classifica settimo tra le auto e 40esimo a livello globale

La celebrazione di Hyundai per essere entrata tra i 40 marchi di maggior valore al mondo
La celebrazione di Hyundai per essere entrata tra i 40 marchi di maggior valore al mondo

Hyundai scala la classifica dei 100 Best Global brands e raggiunge il 40esimo posto al mondo, il settimo tra i costruttori auto, registrando livelli di crescita a doppia cifra: +16% rispetto al 2013 e quasi +200% rispetto al 2005, il primo anno in cui sono iniziate le valutazioni. Il gruppo coreano ha toccato nel 2014 un valore di 10,4 miliardi di dollari. Nella sezione riguardante le auto svetta Toyota, con il suo ottavo posto tra le aziende al mondo e un brand value di 42 miliardi di dollari, seguita da Mercedes e Bmw rispettivamente con 34,3 e 34,2 miliardi di dollari di valutazione al decimo e 11esimo posto nella top 100 mondiale.

Le altre big dell’automobile in classifica

Subito ai piedi del podio troviamo Honda con 21,7 miliardi poi Volkswagen (13,7 miliardi), seguiti da Ford con 10,9 miliardi di dollari. Sotto a Hyundai tra i marchi presi in esame ci sono all’ottavo posto Audi (9,8 miliardi), poi Nissan (7,6 miliardi) e al decimo posto Porsche con 7,2 miliardi. Solo 11esima l’altra coreana Kia con 5,4 miliardi di valutazione davanti a Chevrolet (5 miliardi) e Land Rover con 4,3 miliardi e new entry nella classifica al 93esimo posto. Nessuna traccia di Fiat o Chrlysler e dovremo aspettare il prossimo anno per valutare la loro posizione come Fca nella classifica visto che la procedura di closing della loro fusione avverrà oggi con il debutto della quotazione a Wall Street.

Come viene stilata la classifica 100 Best global brands

Il successo di Hyundai è dovuto alla continua innovazione sul campo dei modelli Premium e in virtù dello sviluppo dell’immagine del brand che risultano poi fondamentali per stilare questa classifica, come si legge nel comunicato diffuso da Interbrand, l’organizzazione mondiale che si occupa ogni anno di comporre la classifica.

Leggi anche:

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]