La Skoda Octavia G-Tec è pronta per il mercato

Grande attesa per il nuovo gioiello boemo

La Skoda Octavia G-Tec
La Skoda Octavia G-Tec - foto dal sito della Casa

La Skoda diventa green. Il marchio ceco di casa Volkswagen ha annunciato la svolta bifuel per la Skoda Octavia G-Tec. Annunciata a febbraio, è una vera e proproa svolta green per la Casa boema che, così, adegua anche la sua berlina allo standard bi-fuel, con due serbatoi: uno di metano e uno di benzina. In questo modo, non solo l’autonomia aumenta, ma si risparmia anche molto sul pieno di benzina.

L’autonomia, infatti, è di 1.330 km e, a metano, l’auto emetterà solo 97g a chilometro di anidride carbonica. Il motore è il 1.4 TSI Euro 6, opportunamente modificato. Il cambio è a sei marce. Il serbatoio di benzina è di 50 litri e quello del metano è di 97 litri. I due serbatoi non intaccano la capacità del serbatoio che, per quanto ridotta, è, comunque, di 410 litri e potrà aumentare semplicemente abbassando i sedili posteriori.

Per quanto non siano ancora noti i listini, la vettura si affiancherà alla piccola Citygo G-Tec promette un’esperienza di guida ad alta tecnologia. Il combustibile è selezionato automaticamente e , già nella versione di base, questa versione della Octavia presenta non solo lo start e stop di serie , ma anche il sistema di recupero dell’energia in frenata. Per quanto il prezzo non sia ancora stato rivelato, sarà un po’ più alto di quello del modello base. Tuttavia, questa autovettura sembra essere la scelta ideale per chi deve viaggiare molto, tenendo d’occhio i consumi e il rispetto per l’ambiente.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]