F1 Gp Germania, Mercedes in testa nelle libere, Ferrari ad inseguire

Distacchi più contenuti nelle due sessioni di libere del venerdì. Bene la Ferrari nella simulazione di qualifica. In gara Red Bull e Williams inseguono le Mercedes, Alonso e Raikkonen sono la terza forza insieme alle Force India

La Ferrari di Kimi Raikkonen
La Ferrari di Kimi Raikkonen

Può essere il gran premio della svolta. L’abolizione del sistema Fric (Front and rear inter connection), sviluppato inizialmente dalla Red Bull nel 2008 e sul quale ha posato I primi successi in Formula Uno, doveva servire a riavvicinare il resto del mondo alle due Mercedes.

Distacchi più ravvicinati

Nelle due sessioni di prove libere di oggi Ferrari, insieme a Red Bul, Force India e Wiliams, sono tornate ad un distacco accettabile (tre decimi contro un secondo degli altri Gp), ma bisognerà capire quanto Rosberg e Hamilton hanno “mascherato” le reali prestazioni della loro vettura.

Cos’è il Fric

L’addio al Fric, utilizzato per controllare l’assetto dinamico delle vetture, riducendo gli effetti di beccheggio e di rollio, permetteva un controllo elettronico dell’areodinamica, grazie alla gestione dell’altezza da terra gestita dal computer a seconda delle varie situazioni di gara. Mercedes, Williams e Lotus sembravano essere i team maggiormente avanti nello sviluppo di questa tecnologia, messa al bando perchè considerato troppo costoso per i team. In realtà tutti hanno avuto problemi in frenata a causa del diverso assetto areodinamico della vettura. La Mercedes comunque sembra non averne risentito così tanto e continua a essere davanti a tutti sia nella simulazione di qualifica, che nella simulazione di gara.

Una donna in Formula Uno

Da segnalare il ritorno in pista di Susie Wolff, la 31enne britannica, che ha sostituito Valteri Bottas alla Williams per la prima sessione di libere. La scozzese ha chiuso al 15esimo posto, staccata di pochi decimi dal tempo di Felipe Massa. Wolff è la prima donna in Formula Uno dai tempi di Giuliana Amati sulla Brabham nel 1992.

Davanti ancora le due Mercedes

Nella prima sessione, dove si è provato l’assetto da qualifica, si è piazzato davanti a tutti il pilota di casa, Nico Rosberg, che ha staccato il compagno di squadra Hamilton di 65 millesimi. Terzo Alonso a tre decimi, seguito da Ricciardo, Button e Vettel. Più staccato ( a più di un secondo) l’altro ferrarista, Kimi Raikkonen. Ribaltate le posizioni nella seconda sessione: primo Hamilton, davanti a Rosberg (dietro di soli 24 millesimi), poi Ricciardo, Raikkonen e Magnussen con la Mclaren. A un secondo stavolta è finito Alonso.

Ferrari male nel passo gara

Per quanto riguarda la gara, Mercedes e Red Bull sembrano avere un passo simile, mentre la Williams prende i gradi della terza forza insieme a Force India e Ferrari. L’unica incognita rimane quanto abbiano spinto le due Mercedes. L’augurio è che fossero a tutta, così potremo vedere un gran premio aperto a tutti i risultati.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]