Affrontare diversi mercati costituisce una strategia inevitabile per un brand che desidera prestigio mondiale e Ferrari Land è solo l’ultima delle scommesse firmate Cavallino Rampante.

IMMANCABILE AMBIZIONE – Il nuovo parco tematico andrà ad aggiungersi all’offerta PortAventura World Parks & Resort, realtà assai popolare nel settore. Un progetto ambizioso – 100 milioni di euro il costo stimato – che pone le basi nella provincia spagnola di Terragona (città vicina a Barcellona) e occuperà un lungo tratto costiero. I 60.000 metri quadrati renderanno l’area amata tappa turistica ai numerosi turisti che passeranno da quelle parti. D’altronde il concept è assolutamente inedito in Europa, anche se mostra le credenziali idonee a replicare il positivo esperimento già intrapreso ad Abu Dhabi, aperto nel novembre 2010.

ATTRAZIONI ANNUNCIATE – Avvolti da un’atmosfera sportiva e magnetica, i visitatori troveranno l’acceleratore verticale, promessa montagna russa più alta d’Europa coi suoi 112 metri. A bordo i passeggeri proveranno la stessa adrenalina vissuta dai piloti F1 dati i soli 5 secondi necessari a compiere un’accelerazione di 180 chilometri orari (pari a 1,35 G), mentre l’inclinazione raggiungerà fino a 90°. L’impianto prevederà inoltre due torri per sperimentare la caduta libera da oltre 55 metri d’altezza e, non potrebbe essere diversamente, un circuito di 570 metri, pronto a regalare emozioni incredibilmente simili a una vera gara automobilistica. Ulteriori dettagli saranno comunicati nei prossimi mesi.

UNA PARTNERSHIP STRAORDINARIA – Completata la costruzione entro fine 2016, l’apertura ufficiale avverrà l’anno seguente. A commentare l’iniziativa il Direttore Generale Ufficio vendite PortAventura World Parks & Resort Giovanni Cavalli: “La crescita sperimentata dal resort nel corso degli anni ha generato la necessità di rilanciare il brand. Siamo convinti che il nuovo nome PortAventura World Parks & Resort rifletta la varietà che caratterizza il resort oggi, ma soprattutto quella che sarà la sua grandiosità di domani, con progetti stellari come Ferrari Land dietro l’angolo.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 5 Media: 4.2]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre − due =