Casa Audi festeggia i 25 anni del TDI Audi

Motore TDIMotore TDI
Motore TDI

TDI è una sigla che chiunque frequenti un bar sport ha sentito nella sua vita. Quasi nessuno, però, sa che cosa significhi e, ancor più grave, quasi nessuno sa che è uno dei capisaldi, una tra le pietre miliari dell’evoluzione delle motorizzazioni diesel e beneficia delle invenzioni realizzate alla fine degli anni ’80, quando cominciavano a comparire le prime auto ad iniezione elettronica. Figlia di quell’evoluzione sono i motori Turbocharged Direct Injection.

Come funzionano

Tra il serbatoio e il cilindro, c’è un iniettore che spruzza delle gocce di carburante all’interno dello stesso cilindro. L’aria, all’interno del cilindro, è garantita da un turbo che pompa l’aria nella camera di combustione. Questo processo si chiama “induzione forzata”. In questo modo, si aumenta la quantità di carburante che può essere iniettata e combusta. Con questa tecnica, si garantiscono minori emissioni e, anche, una coppia maggiore al motore. Molti motori hanno anche un intercooler che abbassa la temperatura aumentando la densità dell’aria, migliorando l’efficienza complessiva del motore e, conseguentemente, migliorandone le prestazioni.

La storia del TDI

Il primo modello a montare la tecnologia TDI è stata l’Audi 100 che montava l’R5, un motore cinque cilindri da 2500 cc. Questo motore sopravvive nei motori marittimi del gruppo Volkswagen, anche se, sulle vetture di serie, c’è stata un’evoluzione che ha dell’imprevedibile. Costellata anche di fallimenti, come il tentativo di ricorrere alla tecnologia Pumpe Düse per contrastare i common rail ad alta pressione che nascevano una quindicina d’anni fa. Alla fine, però, dal 2009 la Volkswagen ha dovuto arrendersi e accettare la tecnologia common rail, combinata al TDI.

Il TDI nello sport

Basterebbe dire che, montato su un’Audi R10, il TDI ha vinto praticamente tutte le 24 di Le Mans dal 2006 ad oggi, con l’unica eccezione del 2009, dove vinse una Peugeot. Non solo, il TDI ha vinto anche il Mondiale Turismo, equipaggiando la Seat Leon nel 2008 e nel 2009 trionfando sia nella classifica piloti che in quella costruttori.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]