Auto rubate in crescita in Italia, siamo il secondo mercato in Europa

Solo nel 2013 sono state 66mila le auto rubate in Italia. Solo la Gran Bretagna fa peggio di noi in Europa

L'Italia è il secondo mercato europeo per i furti d'auto
L'Italia è il secondo mercato europeo per i furti d'auto

Se in Italia il mercato delle auto nuove continua a essere stagnante, non si può dire la stessa cosa delle auto usate. Quello italiano è un mercato in continua ascesa e che si piazza al secondo posto in tutta Europa. Un momento, non stiamo parlando delle auto di seconda mano, ma delle auto rubate. Sì perché se c’è un settore del mercato automobilistico in crescita costante nel nostro paese è quello dei furti. Siamo al secondo posto in Europa dietro la Gran Bretagna e superando di un soffio la Francia sul podio per le nazioni con più furti di matrice internazionale.

Le multinazionali del crimine

Secondo uno studio condotto sui dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti la gran parte delle auto vengono rubate da organizzazioni internazionali con una preparazione eccellente dotate di risorse sufficienti per creare un network mondiale dove scambiarsi informazioni e soprattutto auto. Una multinazionale del crimine operante in numerosi paesi europei e riconducibile sotto la guida di pochi leader. Questo permette una circolazione più organizzata delle vetture nel continente e soprattutto rende tutto più difficile per le forze dell’ordine.

Campania e Lazio le più martoriate

La crisi economica e le nuove tecniche sempre più affidabili (il tempo medio per commettere un furto d’auto è passato da 9 minuti nel 1993 a 4 minuti oggi) hanno ulteriormente evidenziato una pratica che è sempre stato un problema notevole per il nostro paese. Ogni 10 auto rubate ne vengono ritrovate solo quattro. La situazione va un po’ meglio al nord e al centro, ma al sud le percentuali sono gravi. Più si scende lungo lo Stivale e peggio vanno le cose. Le due regioni più colpite sono Campania e Lazio dove c’è il numero maggiore di furti e una bassa percentuale di recuperi. Va un po’ meglio invece in Veneto e in Emilia Romagna dove si riescono a restituire rispettivamente il 77% e il 75% dei veicoli rubati.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]