Diventare marchio leader nel settore automobilistico non è di certo compito semplice, ma realizzabile se si sa ascoltare la propria clientela e fornire soluzioni volte ad accontentare i palati più fini. Una sfida che si assume la Peugeot col suo nuovo “Peugeot 308 GTI by Peugeot Sport”.

DUPLICE PROPOSTA – Caratterizzata da uno stile semplice, Peugeot 308 GTi rappresenta la risposta ideale per chi cerca una sportiva sicura e compatta. Presentata a 270 (184 kW) e 250 cavalli (200 kW), grazie all’ottimo rapporto peso/potenza (appena 4,46 chilogrammi per cavallo) l’accelerazione segue ritmi vertiginosi, in grado di tagliare i 6,0 secondi da 0 a 100 chilometri orari e i 25,3 secondi per i 1000 metri con partenza da fermo, ridotti a 6,2 e 25,6 e nel campione “minore” (4,82 kg/CV), dotato comunque dello stesso motore. Sul tema impatto ambientale, questo propulsore Euro 6, fornito del sistema Stop&Start, limita le emissioni di anidride carbonica ad appena 139 grammi per chilometro, pari a 6 litri ogni 100 chilometri, record per la categoria.

MAGGIORE TENUTA SU STRADA – Sulla 270 si può trovare il differenziale di slittamento limitato Torsen, integrato al cambio per aumentare la dinamica della vettura in curva e abbinato all’azionamento ottimizzato del “Traction Control”. Dai dischi anteriori di 380 e 268 millimetri di diametro rispettivamente sull’anteriore e posteriore, nonché i cerchi da 19’’ Carbone19, le Michelin Super Sport conducono a nuovi livelli di aderenza laterale e longitudinale grazie al loro grip. Il sedile in pelle e Alcantara dona un elevato contenimento laterale e il volante offre presa naturale e precisione millimetrica.

FASCINO DI NUOVA GENERAZIONE – Equipaggiato di un assetto ribassato di undici millimetri, l’abitacolo della Peugeot 308 GTi emana immediatamente il fascino sportivo con l’ambiente scuro fino al padiglione. Abbellito da impunture rosse qua e là, le soglie delle porte, recitanti la firma “Peugeot Sport” e “Gti”, sono realizzate in alluminio, così come la pedaliere, i poggiapiedi e il pomello della leva del cambio. Il Driver Sport Pack, a sua volta, si presenta ricco di funzionalità. Basta premere il tasto sport sulla consolle centrale e si può variare il colore della strumentazione da bianco a rosso, osservare informazioni supplementari sullo schermo a matrice, incrementare la sonorità del motore e mutare la sensibilità al piede dell’acceleratore.

UNA PROSPETTIVA GRINTOSA – Le tinte regalano inoltre una ricca possibilità di scelta, arricchite soprattutto dal “coupe franche”, minuziosa via di mezzo fra le colorazione rosso Ultimate e nero Perla, presenti insieme al blu Magnetic, il grigio Artense, il bianco Madreperla e il grigio Hurricane. Riguardo alla performance, il prototipo gode di un dispositivo di raffreddamento dell’aria di sovralimentazione sviluppato appositamente e posto in basso al fascione. Rinforzati i silentbloc del motore, il cambio manuale, l’articolazione posteriore del triangolo (da 110 a 1800 daN/mm) e il retrotreno (da 30 a 500 daN/mm lateralmente e da 170 a 490 daN/mm verticalmente), quest’ultimo bilanciato della barra antirollio resa più morbida.

QUANTO COSTA – A prendere parola sulla Peugeot 308 GTi, disponibile nelle due versioni a 32.650 e 35.150 euro, il direttore generale della casa Maxime Picat: “La gamma Peugeot accoglie con orgoglio la 308 GTi by Peugeot Sport, un modello atteso dagli appassionati perché Peugeot è protagonista della storia delle sportive dei segmenti B e C. Dalla 205 GTi alle ultime 208 GTi e RCZ R, le sportive del marchio Peugeot che hanno entusiasmato i loro proprietari sono più di 800.000. Inoltre, la 308 GTi by Peugeot Sport è il simbolo del dinamismo del marchio e della sua crescita all’interno della gamma”.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

7 + 16 =