Nuova Porsche 911 GT3 RS: ecco le ultime indiscrezioni

Nuova Porsche 911 GT3 RS, le foto spia
Nuova Porsche 911 GT3 RS, le foto spia

Doveva essere messa in commercio durante l’estate ma, a quanto pare, la Porsche ha deciso di postporre la vendita della Porsche 911 GT3 RS fino al prossimo anno. Anche se, però, ormai il processo di sviluppo sembra già essere quasi completato e la Porsche sembra non faccia nulla per nasconderlo. Su Internet, infatti, girano alcune foto-spia della supercar, la versione ancor più corsaiola di quanto si immagini. MotorAuthority.com, infatti, è riuscito a fotgrafarla al Nurburgring in Germania, dove stavq conducendo alcuni test senza troppi camuffamenti lasciando veramente molto poco all’immaginazione.

Differente dal modello di serie

Le differenze estetiche dalla GT3 sono evidenti: l’anteriore allargato fatto per fare spazio a ruote più larghe e, soprattutto, aerodinamica esasperata con un alettone posteriore che perla molto chiaro su quale sia l’ambiente naturale di questo gioiello ingegneristico. I test al Nurburgring servivano per verificarne le prestazioni, sportive, visto che si trattava di test ad alta velocità, a confermare la vocazione sportiva di questa vettura che, comunque, verrà omologata anche per l’uso su strada. Secondo le idniscrezioni, dovrebbe montare il motore della GT3 che verrebbe potenziato portando lo 0-100 a meno di 3 secondi. I dubbi riguardano la trasmissione: non si sa se verrà offerta una trasmissione manuale. Comunque, secondo i tempi registarati al Nurburgring si tratta, comunque, di una vettura in grado di arrivare agevolmente ai 300 Km/h.

Il ritardo dopo il disastro della Gt3

Il fuoco che ha caratterizzato il lancio della GT3 di base ha spaventato i progettisti tedeschi che hanno preferito fare ulteriori test sulla vettura, assicurandosi che non abbia problemi tecnici. Intanto, però, già montano le aspettative riguardo alla nuova vettura. Si parla di un irrigidimento del telaio, un aumento della potenza e, soprattutto, una riduzione di peso grazie all’uso di pannelli in fibra di carbonio e a un lunotto posteriore di plastica. Ci si aspetta anche un abitacolo molto più spartano, con allestimenti ridotti proprio per ridurre al massimo il peso e gli ingombri all’interno dell’abitacolo della vettura.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]