Cinque anni di LEAF corrispondono a cinque anni d’innovazione tecnologica del marchio Nissan, che può festeggiare questo traguardo a partire da gennaio, mese in cui è prevista la consegna del veicolo numero 200.000: il gioiellino giapponese entra ufficialmente nella storia come la più diffusa ed apprezzata autovettura elettrica, con i suoi due miliardi di chilometri percorsi dai propri clienti (anche grazie alle 10.000 colonnine di ricarica rapida CHAdeMo sparse per il globo) ed oltre 328.482 tonnellate di CO2 risparmiate al nostro pianeta. Più del 90% delle vendite totali sono state realizzate fra Stati Uniti, Giappone ed Europa, a conferma del grande interesse suscitato da questa importante fetta di mercato: le caratteristiche di LEAF hanno inoltre consentito a Nissan di conquistare un “World Car of the Year”, titolo di auto dell’anno ( in Giappone ed Europa) e altri 92 prestigiosi riconoscimenti.

NISSAN ECO-FRENDLY DA QUASI SETTANT’ANNI – Il percorso ecologico dell’azienda ha tuttavia avuto inizio dal 1947 in poi, attraverso Tama Eletric Vehicle: da un seguente e complessivo investimento da quattro miliardi di dollari la casa automobilistica del sol levante è stata in grado di crescere prepotentemente e di affermarsi sul mercato internazionale, grazie anche allo sviluppo e produzione (nel 1996) della prima batteria agli ioni di litio, denominata Prairie Joy EV.

NUOVA NISSAN LEAF, ANCORA PIU’ AUTONOMIA – Presente, passato e futuro della casa nipponica si ricongiungono infine con la nuova LEAF da 250km, una vettura equipaggiata con una speciale batteria da 30kWh che consente alla vettura di prolungare la propria autonomia di oltre il 20% e in grado di garantire ulteriore efficienza, risparmio  e riduzione dell’inquinamento acustico: le prime consegne sono previste in Giappone a partire dal mese corrente, mentre in Europa è probabile che debutterà da gennaio 2016.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 4 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × tre =