Mitsubishi: l’elettrico Outlander PHEV MY 16

Caratteristiche e il prezzo di lancio sul mercato per la vettura dell'azienda asiatica

Mitsubishi Outlander Phev

Salire alla guida di macchine potenti è senz’altro un’esperienza elettrizzante, in grado di trasmettere euforia e gioia. Spesso e però a farne le spese è l’ambiente, minacciato costantemente dal problema dell’inquinamento e Mitsubishi Motors, da sempre attenta al problema, lancia sul mercato l’ecosostenibile Outlander PHEV MY 16.

‘ECO-RISPARMIO’ – Ispirata dalle felici esperienze vissute con la i-Miev, la casa produttrice giapponese ha deciso di lanciare il nuovo modello, un Crossover 4×4 caratterizzato da emissioni e consumi portati al minimo. Obiettivo realizzato grazie ai 52 chilometri di autonomia reale in esclusiva modalità elettrica, condotti fino a 800 in quella complessiva assistita.

OTTIMA RESISTENZA – Innovazione tecnologica contraddistinta dalla “Full Range Electric”. In altre parole la mobilità elettrica estesa, che non accetta compromessi né sul versante comfort che in quello delle prestazioni, qualità aggiuntive all’ottima resistenza sopra richiamata. Lunghe percorrenze rese realtà dal motore endotermico usato da propulsore del generatore di bordo, abile a conservare le batterie cariche. Un utilizzo che può invece diventare di generatore per le occasioni estreme, pure a veicolo fermo.

NON SOLO PRATICITA’ – Ad arricchire la proposta, il tocco estetico apportato sia all’esterno, compreso il moderno design dei cerchi, che all’interno, dotato di volante a quattro razze e materiale migliorato in grip e qualità, abbinate ai nuovi tunnel centrale, pelle (disponibile nera e “tabacco”, rispettivamente con impunture grigie e bordeaux) e tessuto. Il Comfort Tec C-Tec conduce non solo a perfezionamenti estetici, ma in grado pure di contrastare meglio i differenti climi.

FACILITA’ DI GUIDA – A garantire una migliore visibilità intervengono l’“Around Monitor System”, posizionato in plancia e ideale per una completa visione degli spazi, e l’“Ultrasonic Misaccelerator Mitigation System”, capace di impedire pressioni involontarie e violente sull’acceleratore durante le fasi di parcheggio (agisce a velocità inferiori a 10 chilometri orari). Lodevoli inoltre i ridotti rumori prodotti dalla vettura, così come la più forte accelerazione e ripresa nelle fasi di spunto da fermo (da 0 a 40 km/h). Partecipante al progetto di social responsibility Sognare Innovare, il prototipo della serie verrà reso disponibile a partire da 45.900 euro chiavi in mano.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 4 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattordici − 7 =