Compiuto un facelift alla Mazda 3, il costruttore giapponese presenta il restyling della Mazda 6.

G-VECTORING

Apportata una serie di interventi con le versioni berlina e station wagon che guadagnano diversi miglioramenti relativi soprattutto al comfort di bordo e alla sicurezza in strada. Il model year 2017, atteso sul mercato europeo in autunno, porterà al debutto nel Vecchio Continente il sistema G-Vectoring. Tecnologia che riduce automaticamente la coppia del motore in ingresso della curva a beneficio della precisione di guida.

ABITACOLO NUOVO DI PACCA

Il design degli esterni non presenta novità, a parte il debutto della tinta grigio Machine. Al contrario l’abitacolo è rinnovato. Gli interni diventano più silenziosi grazie all’adozione di guarnizioni nelle portiere. Moderne soluzioni forniscono poi un isolamento acustico maggiore, attenuando il rumore proveniente da sottoscossa, portiere e retro della plancia. Al fine di ridurre i rumori esterni sono stati ridisegnati anche i finestrini laterali anteriori. A bordo pure un nuovo volante, nuovo quadro strumenti con schermo da 4,6 pollici e l’Head-Up Display graficamente aggiornato, che visualizza le principali informazioni di guida su un piccolo monitor sotto il parabrezza.

MOTORI E SISTEMI DI SICUREZZA

Sotto il cofano il diesel 2.2 litri con potenza di 150 e 175 CV. Propulsore arricchito da tre impostazioni, tra cui il Natural Sound Smoother. Velocizzata pertanto la risposta dell’acceleratore ed esaltate la sonorità. Compresi nella gamma i benzina 2.0 litri 145 e 165 CV e 2.2 litri da 192 CV, solo alcuni di essi che saranno commercializzati in Italia. Relativamente alla protezione, il veicolo non si risparmia. Disposta una versione aggiornata del Traffic Sign Recognition, il sistema di riconoscimento dei segnali stradali, così come si evolve l’Advanced Smart City Brake Support, ovvero l’assistenza alla frenata d’emergenza, che ora a beneficio dell’efficacia utilizza una telecamera invece della tecnologia laser usata precedentemente. L’estetica cambia insomma poco, ma il lavoro dei produttori risulta veramente affascinante.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre + undici =