Kia Niro: scende in campo l’Hybrid Utility Vehicle, con un occhio alla tradizione

Atteso prima dell'autunno il primo Hybrid Utility Vehicle

L’attenzione di popolo e media è incentrata sui Campionati Europei. Un torneo fonte di emozioni e adrenalina, gli stessi principi che muovono l’industria dell’automotive. Fuoriclasse invidiato ancor prima del debutto dagli altri team Kia Niro, con la casa coreana che accompagna gli “Azzurri” nella spedizione in terra francese.

EMISSIONI DI CO2 CONTENUTE

Un esemplare unico anche perchè il primo Hybrid Utility Vehicle. Imponente come un SUV, mostra attenzione allo spreco delle risorse energetiche. All’opera sul progetto il centro stile Kia in California e quello di Namyang in Corea del Sud. Impiegata una nuova piattaforma, pensata espressamente per equipaggiare questo e altri mezzi ibridi. Scelta tecnica che permetterà a Niro di restare sotto ai 90 g/km di CO2 nei test di omologazione NEDC. Risultati raggiunti pure grazie alla combinazione di un motore a benzina 1.6 a iniezione diretta di benzina (GDI) della famiglia Kappa e di un’unità elettrica da 32 kW. Fondamentale, dulcis in fundo, un pacco batterie litio-polimeri da 1,56 kWh.

MANCA ANCORA POCO ALL’USCITA

Nello sviluppo della nuova originale piattaforma di Niro i tecnici non sono partiti dai modelli esistenti. Preferito infatti rivolgersi a un’architettura dedicata alle tecnologie più avanzate delle propulsioni alternative. Struttura originale formata per più del 50% da acciai speciali ad altissima resistenza. Lega che si vuole impiegare al fine di ridurre del 5% il peso dei veicoli entro il 2020. Scocca robusta e leggera, marchio di fabbrica, presenta pure qui nella Niro. La vettura risulta estremamente sicura, in linea con le altre produzioni Kia, capaci di ottenere il massimo punteggio nelle prove ufficiali dei crash test in tutto il mondo. Forniscono contributo sofisticati sistemi di prevenzione degli incidenti volti a ridurre disturbi NVH (Noise, Vibration, Harshness) e rumorosità generale,  mentre la rigidezza complessiva sta alla base di una elevata dinamica di marcia. Esordio in Italia previsto prima dell’autunno.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × 2 =