Ferrari 488 GTB by Liberty Walk: bella che toglie il fiato

Bodykit nuovo di zecca

Odiati da alcuni, amati da altri. Gli elaborati giapponesi si prestano ogni volta a dividere con operazioni estreme. Personalità esuberante sfoggiata anche dalla Ferrari 488 GTB by Liberty Walk.

MANGA, CARTONI E SUPERCAR

Nel paese del Sol Levante, cultura che ha saputo influenzare l’Italia sotto forma di manga e certoni animati, i modelli sono più colorati e meno muscolosi. Uno stile che differisce così dagli Stati Uniti, pur essendoci naturalmente anche alcune somiglianze. Desidera far sentire unici i propri clienti Liberty Walk, preparatore giapponese con una grande reputazione per le sue elaborazioni di supercar. Settore che, se dotato indiscutibilmente di fascino, comporta anche l’assumersi di rischi. Serve infatti coraggio per andare a modificare esemplari di così alta caratura.

CURRICULUM DI PRESTIGIO

Bellezza legata indissolubilmente all’Italia. La produzione nel Belpaese di auto lussuose è quasi all’ordine del giorno e infatti la storia della compagnia nipponica parte dalla Lamborghini Murcielago. Era il 2008 e da lì in poi la compagnia di Wataru Kato non sbaglierà più un colpo. Conquistata riconoscibilità, sono passate da lei la Ferrari 458 Italia e la Nissan Gt-R. Offerta allargata nel proseguo anche a esemplari meno costosi, come la Infiniti Coupé e la BMW Mini. Non perdendo mai di vista con l’eccellenza, occupandosi delle mitiche Lamborghini Gallardo e Huracan, nonché dell’Audi R8.

L’IMMAGINE CONTA

Per la spettacolare Ferrari 488 GTB si è pensato a un kit estetico interamente rivisto. I passaruota maggiorati ospitano pneumatici ancora più grandi, griffati Pirelli. Seguono upgrade come le minigonne e lo splitter anteriore dall’aerodinamica differente rispetto al modello di serie. L’estrattore posteriore e lo spoiler evidenziano inoltre un cambio di design. Immancabile uno scarico maggiorato, che fa coppia ad un motore del quale non sono stati ancora diffusi dati ufficiali. Bisognerà dunque scoprire se ha ricevuto una bella iniezione ai suoi 670 cavalli.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 − 12 =