Elemental Rp1: tecnologie da F1, la leggera supercar si gode il bagno di folla

Svelato a Goodwood il prototipo

Impressionare durante le fiere deve essere costantemente un obiettivo. Quando però si presentano modelli in terra propria scatta allora lo spirito patriottico. Determinata a lasciare il segno la Elemental Rp1, esibita al Festival of Speed di Goodwood.

LEGGERA…

Gli specialisti inglesi di Elemental, dopo quattro anni di ricerca, hanno svelato il primo esemplare. La futura produzione rimarrà comunque di piccola serie. Il telaio rende la Rp1 una tipica sportiva britannica, leggerissima e divertente: realizzata in CarbonAl, la struttura pesa soltanto 65 kg. Grazie alla disposizione della meccanica e dei comandi, permette una posizione di guida sdraiata. Uno stile che ricalca quanto intrapreso dai piloti di Formula 1.  Qui però spazio a due sedute singole e con 100 litri per piccoli bagagli. Discretamente pragmatica dunque.

 …E VIGOROSA

Il telaio dispone già degli standard di rigidità strutturale della Federazione automobilistica, utilizzando la stessa fibra di carbonio della F1. Anche per la sicurezza siamo pertanto a posto. Sul telaio viene poi montata una carrozzeria essenziale. Lo studio aerodinamico computerizzato e la disposizione di splitter e ali permette di generare 400 kg di deportanza a circa 240 km/h in condizioni standard. In altre parole, non serve un supermotore per divertirsi. Elemental propone la scelta tra due Ecoboost Ford turbo, il più piccolo tre cilindri da 1 litro e 180 CV, oppure il 4 cilindri 2 litri da 320 CV. Vale a dire il passaggio da 0 a 60 miglia orarie rispettivamente in 3,2 e 2,8 secondi, grazie a un rapporto peso/potenza che può superare i 500 CV/tonnellata. Accessibili inoltre le sospensioni e la regolazione del controllo di trazione in cinque modi diversi. Caratteristiche che fanno sì la Rp1 riesca facilmente trasformarsi in auto da track day, senza l’ausilio di una squadra di meccanici.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × 5 =