Il teaser aveva anticipato l’entrata in scena della Cadillac Escala, rivelata nella sofisticata location di Pebble Beach.

SEGMENTO AFFOLLATO

Il brand premium di General Motors ha deciso di esserci nell’ambito della settimana motoristica di Monterey. E non con un secondo ruolo. Svelato infatti uno dei suoi prossimi ‘assi’ con cui presentarsi al tavolo della partita per il mercato delle berline di rappresentanza. La nuova ammiraglia Escala mostra il futuro linguaggio stilistico della marca. Benchè presentata come concept possiede caratteristiche facilmente trasferibili ad un modello di serie. Settore dove darebbe battaglia sarebbe quello delle grandi berline sportive, già presidiato da colossi quali la Maserati Quattroporte, la Mercedes Classe S, la Bmw Serie 7 e l’Audi A8.

APRIPISTA ALLA NUOVA GENERAZIONE

“Escala è una concept con due obiettivi precisi – ha dichiarato Johan de Nysschen, presidente di Cadillac . In primo luogo è una dichiarazione di intenti per il prossimo sviluppo del linguaggio stilistico Cadillac, ma anche di contenuti tecnici in fase di sviluppo per i nostri futuri modelli. In secondo luogo, Escala s’identifica con il carattere di Cadillac, e segna il ritorno del nostro marchio ai vertici del premium”. Lunga 5.35 metri – cioò 9 cm più della Quattroporte – questa berlina evidenzia un design elegante e proporzionato.

STILE RÉTRO, FUNZIONI AVANZATE

Gradevole l’equilibrio tra linee moderne e richiami al passato. I gruppi ottici sono una sorta di biglietto da visita. Sublimata la ‘forma’ ispirata alla Cadillac del 1948 con tecnologia moderna, ovvero i diodi organici elettroluminescenti Oled. Le idee di stampo avveniristico riguardano inoltre la gamma dei propulsori. Decisamente orientato all’epoca che verrà il V8 twin-turbo 4,2 litri. Anticipata una famiglia di motori destinati ai futuri modelli Cadillac. Questo adotta la tecnologia Active Management, per funzionare con soli 4 cilindri quando non viene richiesta la massima potenza, e risparmiare così carburante. Grinta in pista e consumi moderati, insomma.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 − tre =