Audi R8: la nuova generazione al Salone di Ginevra

In arrivo la seconda generazione della R8, più prestante che mai.

Audi R8 LMX
Audi R8 LMX

Al prossimo Salone di Ginevra, in programma nel mese di marzo, Audi presenterà la nuova R8. La seconda generazione della supercar di Ingolstadt deriverà dalla nuova Lamborghini Huracàn, erede della Gallardo da cui deriva l’attuale Audi R8. Inizialmente sarà proposta solo nella variante coupé, ma numerose saranno le novità per il futuro.

Inizialmente solo con il motore V10 aspirato

Al momento del lancio, la nuova Audi R8 sarà disponibile anch’essa con il motore a benzina 5.2 V10 da 610 CV di potenza, abbinato alla trazione integrale quattro e al cambio sequenziale S tronic a doppia frizione. In seguito, oltre alla R8 Spyder, sono previste varie novità come la versione sportiva GT a trazione posteriore e la versione e-tron a propulsione elettrica da oltre 400 km di autonomia, nonché il motore 4.0 TFSI V8.

La gamma dell’attuale Audi R8

L’attuale Audi R8, disponibile sia con la carrozzeria coupé che come R8 Spyder, ha la gamma composta da due motorizzazioni: 4.2 FSI V8 da 430 CV e 5.2 FSI V10 da 525 CV, abbinate alla trazione integrale quattro e al cambio manuale a sei marce o al cambio sequenziale S tronic a doppia frizione. Inoltre, solo per la variante coupé, è disponibile anche la più sportiva declinazione plus con il propulsore 5.2 FSI V10 da 550 CV.

La storia della R8 fino all’ultima novità LMX

In precedenza, la supercar Audi R8 è stata proposta con l’unità 4.2 FSI V8 da 420 CV, il cambio robotizzato R tronic e la versione sportiva GT con il motore 5.2 FSI V10 da 560 CV. L’ultima novità, invece, è rappresentata dalla versione speciale LMX, prodotta in soli 99 esemplari, equipaggiata con il propulsore 5.2 FSI V10 da 570 CV e dotata degli innovativi fari abbaglianti al laser.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 4 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

nove − 1 =