Alfa Romeo Giulia: alla scoperta degli interni, tutte le caratteristiche (FOTO)

UNO STORICO RITORNO – Non capita tutti i giorni di festeggiare i 105 anni ed è per questo motivo che l’Alfa Romeo ha voluto fare le cose in grande, presentando quella che, secondo l’ad di FCA, Sergio Marchionne, diventerà un qualcosa che “il mondo ci invidierà”: l’Alfa Romeo Giulia. Le foto degli interni rese note dalla casa automobilistica non lasciano molto spazio ai dubbi e mostrano l’intenzione di voler richiamare il passato, pur mantenendo un legame profondo con il presente e le tecnologie più moderne. La strumentazione analogica ricorda molto da vicino quella delle Giulia GTV e della Berlina 1750, così come il volante a tre raggi sembra richiamare i primissimi volanti realizzati in bachelite e montati sulle vetture Giulia della metà degli anni ’70. Le stesse bocchette laterali mostrano affinità con le Giulia GT (concepite per una guida sportiva) e la 2000 berlina.

SEMPLICITA’ E TECNOLOGIA – L’imperativo di questo nuovo modello sembra essere quello della semplicità. Un esempio viene dato dai tre rotori alla base del cambio, ognuno con una funzione specifica: il primo permette di impostare i parametri di guida, il secondo consente di gestire il sistema multimediale e il terzo regola volume e impostazioni audio della vettura. Semplicità e tecnologia vanno di pari passo, come si vede dal pulsante di accensione rosso (una prerogativa riservata alle sole auto super sportive) e dalla possibilità di regolare, sul volante, il cruise control adattivo, un sistema che regola elettronicamente la velocità, mantenendola costante. E ancora, la regolazione degli ammortizzatori, il tachimetro a colori e il monitor delle informazioni al centro della plancia: tutti dettagli pensati per regalare a chi guida un’esperienza unica e che vanno ad aggiungersi al già ricco panorama di caratteristiche della vettura.

LOGO NUOVO – Per l’occasione, l’Alfa Romeo si è rifatta il look, modificando il proprio storico logo ed eliminando la distinzione tra la croce e il biscione visconteo, che adesso compaiono su un unico piano a sfondo argentato metallizzato, rispetto alla vecchia versione che prevedeva una linea di demarcazione tra i due simboli.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 + 7 =