I 5 peggiori flop nella storia dell’auto

La classifica dei modelli che hanno causato i maggiori danni ai bilanci delle case produttrici. E c'è anche una vettura Made in Italy.

5 peggiori auto di sempre
La classifica dei modelli che hanno causato i maggiori danni ai bilanci delle case produttrici.

Se non tutte le ciambelle riescono col buco, figurarsi le automobili. O meglio, i peggiori flop nella storia dell’auto i buchi, in realtà, gli hanno fatti eccome, ma nei bilanci delle loro case produttrici. Nel 2013 fa la Sanford C. Bernstein, azienda leader nell’ambito delle ricerche di mercato, analizzò i bilanci dei brand motoristici per scoprire quali modelli avessero registrato le performance commerciali meno soddisfacenti. Noi di AutoToday abbiamo aggiornato quella speciale graduatoria con i dati riguardanti gli ultimi due anni.

 

Come abbiamo stilato la classifica delle 5 peggiori flop nella storia dell’auto?

I peggiori flop nella storia dell’auto si misurano in maniera empirica, ossia sommando costi di progettazione, produzione, distribuzione e marketing. Al prodotto derivante da questa sommatoria, quindi, si sottrae il totale del ricavato delle vendite. Per scoprire, poi, quanti soldi ha fatto perdere ogni singola unità immatricolata alla casa produttrice, si divide il risultato della sottrazione per il numero di unità immesse su strada.

 

La classifica

Questa la classifica dei 5 peggiori flop nella storia dell’auto.

5. Mercedes Classe A (prima serie) – fa parte della graduatoria perché non superò il celeberrimo test dell’Alce. Una pubblicità assai negativa per quest’innovativo modello le cui vendite, almeno inizialmente, stentarono. Per Mercedes un passivo di circa 1.500 euro per ogni Classe A venduta (poco meno di 1.200.000 unità immatricolate) per un totale di 1,71 miliardi di euro di “buco”.

4. Peugeot 1007 – l’auto aveva due soli grandi sportelli che si aprivano elettronicamente. Soluzione che non piacque affatto agli automobilisti. La casa francese registrò un passivo di 15.400 euro per ogni modello immatricolato. Un flop da 1,90 miliardi di euro.

3. Volkswagen Phaeton (prima serie) – un modello di lusso nella gamma dell’Auto del Popolo? Giammai. L’ammiraglia di VW ha causato alle casse dell’azienda di Wolfsburg un danno pari 2 miliardi di euro. Un crack da 28.100 euro per ogni esemplare immatricolato (e sotto questo profilo la Phaeton batte tutte le rivali, o quasi…).

2. Fiat Stilo – ne furono immatricolate circa 800mila unità, un risultato decoroso, ma le spese di progettazione e promozione furono talmente alte che a Torino registrarono una perdita superiore ai 2,1 miliardi di euro (2.730 euro per ogni autovettura immatricolata).

1. Smart Fortwo (W450) – davvero è questo modello che rappresenta l’apice dei peggiori flop nella storia dell’auto? Sì, nonostante abbia avuto un discreto successo commerciale (800mila unità vendute) e sia ancora in strada con la seconda generazione. I costi di ricerca e sviluppo, però, furono eccessivi se paragonati alle vendite. Così la Smart ha causato alle casse di Mercedes un passivo di 3,35 miliardi di euro (4.500 euro per ogni vettura immessa su strada).

 

Uno dei peggiori flop nella storia dell’auto che in pochi conoscono

È una supercar, uno dei modelli più ambiti di sempre, a detenere il titolo di auto meno conveniente da immatricolare per una casa automobilistica. Si tratta della Bugatti Veyron, ancora oggi in produzione. Questa dream car, pur costando di listino quasi 1,5 milioni di euro, porta una minusvalenza nelle casse di Bugatti pari a 4,7 milioni di euro per ogni unità venduta.

 

Potrebbero interessarti anche:

Lancia Delta: cinque cose che forse non sai

Fiat Punto: cinque cose che forse non sai

Curiosità: 5 cose che (forse) non sai sulla storia della Fiat 500

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 30 Media: 4]

1 COMMENTO

  1. “Bugatti Veyron, ancora oggi in produzione. Questa dream car, pur costando di listino quasi 1,5 milioni di euro, porta una minusvalenza nelle casse di Bugatti pari a 4,7 milioni di euro per ogni unità venduta.”

    Significa che una macchina, che costa 6 milioni, viene venduta a 1,5????? O forse c’è un refuso??

    Leopoldo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × quattro =