Nissan

Il nome Nissan è scelto 1934 come abbreviazione di Nihon Sangyo, proprietaria di una serie di fabbriche attive nell’industria automobilistica e il brand è stato inizialmente usato solo per la produzione di veicoli commerciali e industriali, fino a dedicarsi più recentemente a tre aree di intervento: le crossover, le auto elettriche e i sistemi di assistenza alla guida, “anticamera” delle vetture senza conducente.

Nissan parte con la produzione nel 1935 con la prima auto a marchio Datsun. Dopo le difficoltà del periodo della Seconda Guerra Mondiale, la produzione delle auto riparte di slancio e nel 195 arriva il Nissan Patrol, primo fuoristrada, equipaggiato con motore sei cilindri da 85 CV e trazione integrale, destinato a diventare una vera e propria icona.

Nel 1958 Datsun 210 vince il Mobilgas Round Australia Trial; nello stesso anno Nissan dà il via alle esportazioni negli Usa e nel 1960 si stabilisce come Nissan Motor Corporation USA (NMC) in California. La produzione di vetture accattivanti sia dal punto di vista estetico che tecnico prosegue e a gonfie vele; negli anni ottanta Nissan acquisisce interessi nella Motor Iberica a Barcellona in Spagna; nel 1992 lancia sul mercato la Micra che l’anno successivo conquisterà il titolo di auto dell’anno; nel 1988 con il Nissan European Technical Centre Ltd. si stabilisce anche in Italia e Inghilterra; e nel 1999 di fondamentale importanza sarà la costituzione dell’alleanza con la Renault.

Modelli Nissan

I due Gruppi condividono piattaforme, componenti tecniche e motori, e la produzione arriva a coprire ogni genere di veicolo, dalle city car, alle sportive, dai classici fuoristrada ai moderni suv e crossover. Tra i modelli più noti della Casa e quelli ancora in produzione spiccano Nissan cube, Juke, Micra, Primera. Qashqai, Teana, Terrano, Nissan X-Trail. Nissan GT-R, Nissan Leaf, quest’ultima auto elettrica che nel 2014 è stata l’auto più venduta in Europa.