Infiniti

Infiniti è il marchio di lusso Nissan, nato nel 1989, lanciato prima in Nord America per poi diventare globale. La prima Infiniti realizzata è stata la Q45 del 1989, berlina con la novità delle sospensioni attive su un veicolo di serie. L’arrivo, nel 1992, della berlina quattro porte J30 non riesce ancora a far volare le immatricolazioni Infiniti così come atteso, ma la situazione cambia nel 1997 con il lancio della QX4, primo Suv del marchio, realizzato sulla stessa piattaforma della Nissan Pathfinder.

La vera svolta arriva negli anni 2000 con la produzione di modelli rivoluzionati, sia e soprattutto dal punto di vista del design che nel comparto motorizzazioni, possibili grazie a importanti investimenti.

Il risultato di questo nuovo percorso fu la terza generazione della G del 2002, con trazione posteriore, in seguito realizzata anche in versione coupé. Seguono i modelli dei Suv FX (2002), QX (2004) ed EX (2007), fino al debutto europeo, che da allora registra ottimi risultati, ancora lontani da marchi più prestigiosi per l’Europa, come Mercedes, Bmw o Audi, ma comunque buoni considerando vendite e profitti.

Modelli Infiniti

Oggi la gamma Infiniti comprende principalmente due berline classiche, la Q50 e la più grande Q70, disponibili entrambe anche con unità diesel a propulsione ibrida; la crossover QX50, con trazione integrale e motore 3.7 benzina da 320 CV o il 3.0 diesel da 238 CV; il Suv QX70, equipaggiato con motore V8 a benzina da 5 litri e 390 CV; e le compatte Q30 e QX30 (versione crossover della Q30), senza dubbio i modelli più interessanti per il mercato europeo, che derivano rispettivamente dalle Mercedes A e CLA (l’alleanza Renault-Nissan e la casa tedesca hanno stretto un accordo di collaborazione nel 2010, con reciproca acquisizione di un pacchetto azionario).