Speciale spyder: quali sono le più gettonate

Un viaggio tra le convertibili più cool e "abbordabili" di sempre

Mazda MX-5
Mazda MX-5 del 2011 - Fonte Wikipedia

La spyder è un sogno che non è alla portata di tutti. L’auto scopribile a tetto non rigido è, infatti, un oggetto del desiderio per la maggior parte degli automobilisti. Nonostante la crisi, la spyder, ancora, è nell’immaginario di chiunque, senza distinzioni di classe e, forse, non è così fuori dalla portata.

Uno tra i sogni a quattro ruote più gettonati è la mitica Mazda MX-5. Prodotta in varie versione, dal 1989, è più di uno status symbol: è un piccolo sogno per chiunque ami la guida sportiva ma non voglia spendere cifre eccessive. Questa vetturetta, da 25 anni strizza l’occhio agli appassionati che, nel corso degli anni, ne hanno fatto un oggetto di culto.

Tra i più recenti (forse, tra i meno compresi) c’è l’Alfa Spider. Non il modello storico: quello derivato dalla Brera, uno tra i coupé più originali della Casa di Arese.  La spider non è entrata nel cuore degli appassionati, tanto è vero che il modello che la sostituirà sarà l’Alfa Spider è derivato dalla prossima generazione della Mazda MX-5. Eppure, in casa Fiat hanno sempre avuto una certa originalità. Infatti, c’era una volta la Fiat Barchetta. Prodotta tra ’95 e 2005 è stata messa a confronto dai conduttori di Top Gear con la Mazda e con una Bmw Z3, surclassando le avversarie.

Già perché la serie “Z” della Bmw ha fatto battere il cuore di molti appassionati. Ma qua si comincia a salire di prezzo e cominciano a servire dei portafogli di una certa importanza. Infatti, sopra questo mondo di convoertibili “a basso costo”, ci sono marchi e auto importanti. Su tutte la Audi R8, la Ferrari 458, la Porsche 918 Spyder, supercar folli, dedicate a chi non è solo un automobilista medio.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]