Self service: come fare il pieno di benzina

Promemoria sui comportamenti da tenere

Prima magari abituati al personale di servizio, la diffusione dei distributori self service potrebbe rendervi impacciati. La prossima volta per fare il pieno di benzina provate a seguire le “dritte” sotto indicate.

STEP PRELIMINARI

Scegliete il lato più comodo alla pistola e parcheggiate vicino. Spegnete il motore e mettete il freno a mano per sicurezza. Verificate se e come si apre il tappo del serbatoio perché se avete già inserito i soldi e scelto la pompa corretta, ma poi non riuscite ad aprirlo siete nei guai. A volte l’apertura avviene da dentro la vettura. Solitamente la levetta è collocata a sinistra rispetto al volante e in basso o sotto in corrispondenza del sedile.

ACCORTEZZE FONDAMENTALI

Verificate il tipo di carburante da inserire. La benzina è tipicamente contrassegnata da un bollino verde. Giunge ora il momento di mettere i soldi nell’apposito totem. Per bancomat e carta di credito serve il pin. Più semplice con le banconote. Pensate a stirarle bene, seguite le istruzioni e, a differenza del bancomat per cui vi viene fatto pagare l’esatto rifornimento, ricordatevi di non richiedere un’eccessiva quantità di carburante. Avvicinatevi alla pistola, sollevatela, inseritela nel serbatoio aperto in precedenza e schiacciate la leva, che può tuttavia non erogare. In questo caso nel punto in cui avete messo i soldi/carta uscirà una ricevuta con l’importo che avete selezionato e presenterete al gestore per farvi rimborsare. L’attenuato rumore significa che avete completato il rifornimento, controllate il display del distributore per verificare che l’operazione sia andata a buon fine, riposizionate la pistola erogatrice nel distributore, chiudete il tappo e lasciate la stazione self service con la vostra amata macchina.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 6 Media: 2]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sei − 1 =