Potreste credere che le nuovo auto hanno compiuto passi in avanti rispetto all’affidabilità, ma recenti studi sostengono l’esatto contrario.

ANDAMENTO GENERALE – Secondo una ricerca condotta congiuntamente da Kelley School of Business (Indiana University), Carlson School of Management (University of Minnesota) e Business School INSEAD le vetture diventano sempre più difettose. Motivi imputati gli straordinari nelle fabbriche e la continua corsa alla produzione di massa. Il numero medio dei richiami è così aumentato nel corso degli anni da 3,10 per milione nel 1980 agli 11,79 del periodo 2000 – 2010.

CIFRE ATTUALI –  Servizio completo e tempestivo, l’Osservatore Richiami, realizzato già diversi anni fa da SicurAUTO.it. Presi come riferimento i dati raccolti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Terrestri, li elabora, ai sensi del D. D. 78/2000, per mettere a disposizione un’informazione aggiornata, facile da consultare e con intuitivi grafici. Attivato da fine agosto 2011 la tendenza, pur se altalenante, tende a salire. Dagli iniziali 86 richiami ufficiali – spesso riguardanti decine di migliaia di mezzi – il 2012 ne ha indicati 216, scesi a 165 l’anno dopo. Tornati a crescere nel 2014 con un totale di 205 sono ben 271 quelli relativi al 2015. La sicurezza stradale viene così messa a repentaglio soprattutto perché diversi veicoli vengono sanati dopo parecchi o anni o non vengono sistemati affatto.

LE “MAGLIE NERE” – Disponibile pure una classifica – aggiornata al 2 marzo 2016 – con le case maggiormente coinvolte. In testa la Fiat con 205 richiami, seguita da Mercedes (200), Peugeot (184), Citroen (164) e Volvo (131). Più “gettonata” nel 2014 la Jeep (17), che precede Citroen (15), Peugeot (14), Toyota-Suzuki (10), Opel-Yamaha (9). Nel 2015 comanda invece la Opel (21), davanti a Renault (17), Mercedes (14), Nissan (13) e Jeep (12). Fenomeno altrettanto da prendere in considerazione riguarda gli airbag,  che hanno segnalato parecchi problemi. Una situazione difficile visto che rappresentano sistemi indispensabili, la cui efficacia è ormai assodata.

GRAFICO

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 − 14 =