Revisione patente auto: l’esame può essere sostenuto su tablet o PC

Ecco quali sono le normative introdotte da qualche mese dal Ministero dei Trasporti per equiparare l'Italia all'UE nella revisione della patente auto

revisione patente auto

Chi deve effettuare l’esame per la revisione della patente auto dovrà ora sottostare a una nuova normativa introdotta recentemente.

LA NUOVA NORMATIVA IN VIGORE – Il Ministero dei Trasporti ormai da qualche mese ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale un decreto relativo alle norme da seguire quando si deve effettuare l’esame per la revisione della patente di guida. Da allora sono previste misure più severe e test più rigidi per stabilire se il guidatore è effettivamente in grado di mettersi alla guida e di tornare quindi in possesso del proprio documento. La nuova legge è diventata necessaria dopo alcune direttive da parte del Parlamento Europeo e del Consiglio Ue per quanto riguarda la qualificazione iniziale e la formazione periodica dei conducenti di veicoli stradali adibiti al trasporto di merci o passeggeri. Questo rende quindi la normativa in vigore in Italia al pari di quanto avviene nel resto del nostro Continente.

QUALI SONO I NUOVI OBBLIGHI PER CHI SI METTE ALLA GUIDA – Secondo il nuovo regolamento in vigore gii esami per la revisione della patente potranno essere effettuati con il supporto di un dispositivo mobile come smartphone e pc. I candidati dovranno barrare la casella “V” o “F” a seconda che si consideri la domanda vera o falsa. I quesiti a cui si dovrà rispondere varieranno in modo casuale a seconda della persona, un modo per evitare suggerimenti tra i vari partecipanti.  I questionari in particolare verranno estratti a caso da una banca dati creata appositamente dal Dipartimento per i trasporti del Ministero . Nel dettaglio i test saranno differenziati nel numero delle domande, nella durata complessiva e negli errori ammessi a seconda della patente:

  • per la revisione di patente di categoria AM (ciclomotori, età mimina 14 anni) sono previste 20 domande a cui si dovrà rispondere entro 20 minuti. L’esito sarà positivo se il numero di errori non è superiore a 2;
  • per la revisione della patente di categoria A1, A2, A, Bl, B, B le domande saranno 30 a cui si dovrà rispondere entro 30 minuti. Gli errori non dovranno essere superiori a 3. Lo stesso vale per le patenti di categoria C1 , C1E, C, CE, D1, D1, D, D1E;
  • per la revisione della qualificazione CQC per il trasporto merci sono previste 40 domande a cui si dovrà rispondere in un tempo massimo di 40 minuti. Il numero massimo di risposte errate consentito per considerare positiva la prova è pari a 4. Lo stesso vale anche per la revisione della qualificazione CQC per il trasporto di persone.
Come giudichi l'articolo?
[Totale: 4 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × 5 =