Colti da buona disponibilità economica, diversi neopatentati desiderano comprare un’auto tutta per loro. Ripercorriamo le limitazioni e i modelli più in voga del momento.

I PALETTI – Le normative, in vigore dal 2011, prevedono alcune restrizioni circa la potenza delle auto che non deve superare i 70 kW (95 cavalli), e il rapporto peso/potenza, da tenere entro i 55 kW per tonnellata. Vietato superare i 100 km/h e, sulle strade extraurbane principali (ovvero le statali), i 90 km/h. Dovesse entrare in vigore la riforma del Codice della Strada tali limitazioni avrebbero durata inferiore, passando da un anno a sei mesi, a patto che, nel corso di questo periodo, il neopatentato non commetta violazioni che comportino la decurtazione di punti patente. Questa disposizione non verrebbe inoltre applicata nel caso in cui il neopatentato sia accompagnato da una persona di età non superiore ai 65 anni e con patente di guida conseguita da almeno 10 anni.

LINEE BLASONATE – Allo stato attuale delle cose sono comunque parecchi i modelli utilizzabili, appartenenti a vari segmenti. Lunga già la lista delle citycar comprendente: Citroen C1, Fiat Panda e 500, Ford Ka, Hyundai i10Kia Picanto, Lancia Ypsilon, Nissan Micra, Opel Adam, Peugeot 108, Renault Twingo, Smart fortwo e forfour, Toyota Aygo, Volkswagen up!.  Appartenenti a segmenti più alti Citroen C3, C4 e DS3, Dacia Sandero, Ford Fiesta e Focus, Mazda2, Peugeot 208, Renault Clio, Seat Ibiza,  Suzuki Swift,  Toyota Yaris, Volkswagen Polo e Golf. Eccellente il rapporto qualità/prezzo fra i SUV e crossover di Citroen C4 Cactus 1.2 VTi 75 cavalli e Dacia Duster 1.5 dCi 90 cavalli. Piuttosto care le Fiat 500L e 500X, troviamo pure marchi premium come BMW, che propone alcune versioni di Serie 1 e Serie 2, Mercedes Classe A e B e la Audi A1.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 9 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × cinque =