Lavaggio auto: istruzioni per far tornare la vostra “piccola” come nuova

Sufficienti pochi minuti per ridare splendore alla carrozzeria

Pigri, o con poco tempo a disposizione, portate spesso l’auto a farla lavare da qualcun altro. Credete forse di doverci impiegare parecchio tempo: sbagliereste. Usati i prodotti giusti è questione di qualche minuti prima che la vostra “piccola” ritorni come nuova. Vi diamo quindi alcuni consigli su come cavarvela da soli.

Lavaggio auto: primo step

Il prelavaggio merita la giusta attenzione. Scegliete un prodotto da spruzzare cinque minuti in anticipo rispetto a quando sottoponete l’auto al trattamento vero e proprio. Il suo scopo è di facilitare lo scioglimento dello sporco che fatica ad andare via. L’operazione potrebbe togliere piccoli detriti e impedire che graffino la carrozzeria, la quale non influenza minimamente la procedura se verniciata o metalizzata. La formula rispetta le superfici esterne e sono incluse quelle più delicate come capote in tela, pvc, vetri e plastiche.

Togliere gli insetti dalla carrozzeria

Spiaccicati sulla vettura potreste inolte trovare insetti di ogni tipo. Il Toglimoscerini Aktiv-E by FRA-BER, a base di enzimi attivi, ammorbidisce i residui organici lasciati e ne permette una facile rimozione. Sufficiente agitare il flacone e spruzzare sulla superficie da trattare. Atteso circa un minuto, asportate il tutto con panno morbido e risciacquate. Eventualmente, se non siete soddisfatti del risultato ottenuto, usate per la seconda volta Toglimoscerini. Badata bene: non applicatelo su superfici calde o esposte direttamente al Sole.

Cancellare catrame e resina

Le strade sono piede di insidie e sporcare la vettura è questione di un attimo. Pensiamo al catrame o alla resina, le cui tracce sono davvero difficili da eliminare. Munitevi pertanto di appositi prodotti, facilmente reperibili sia nei centri specializzati che presso i supermercati, dove ormai viene praticamente venduto qualunque articolo. Spesso la cura da riporre richiede però troppo impegno e soluzione “spicce” esistono, in grado di detergere senza aggredire plastica, vernice e vetro.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

12 + dodici =