Servosterzo elettrico: che cos’è, come funziona, in cosa fa risparmiare

Il servosterzo elettrico consente di risparmiare oltre mezzo litro di carburante ogni 100 chilometri

photo credit: _9A_0169 via photopin (license)

Il dispositivo del servosterzo utilizza una sorgente esterna di energia con lo scopo di ridurre la forza che l’automobilista imprime sul volante per cambiare la direzione delle ruote di un veicolo: in assenza dello strumento, è necessario generare una potenza maggiore a causa del notevole attrito prodotto dagli pneumatici. Esistono due diverse tipologie di servosterzo: la prima, denominata idrosterzo, usufruisce di una pompa in grado di pressare un liquido che, attraverso le valvole comandate dal volante, agisce sul meccanismo di sterzo; la seconda, a meccanismo elettrico, è collegata al piantone tramite diversi sistemi e consente di consumare meno grazie alla propria funzionalità occasionale.

RISPARMIA GRAZIE AL SERVOSTERZO ELETTRICO – Verso la fine degli anni 90’, le case costruttrici di automobili piccole e leggere hanno iniziato a sostituire la classica servoassistenza idraulica con il moderno servosterzo elettrico. Perché? I principali vantaggi di questo sistema (come già accennato) consentono di risparmiare energia e rendere inoltre più morbido lo sterzo in base alle condizioni di guida attuate. Ad oggi, moltitudini di veicoli usufruiscono del cosiddetto Electric Power Steering (anche auto di lusso e veicoli commerciali) prodotto da grandi aziende come la Nexteer, specializzata nella fabbricazione di servosterzo elettrici fin dal 1999: situata in Polonia e portata avanti da quasi 1.000 dipendenti, opta per i moderni ed efficienti EPS per via delle innovative caratteristiche degli strumenti, regolati da una centralina elettronica dedicata, che consentono di ridurre fino al 6% i consumi di carburante (0,5 l/100 km).

I NUMERI DI NEXTEER – Secondo automoto.it, gli innumerevoli clienti di Nexteer hanno risparmiato qualcosa come 13 miliardi di litri di carburante, corrispondenti alla capacità di 4.545 piscine olimpioniche. Dulcis in fundo, è bene ricordare che il sistema EPS è perfetto per tutte le autovetture ibride e dotate di Start&Stop: la servoassistenza, essendo alimentata dalla batteria, rimane tranquillamente in funzione anche nel caso di arresto del motore (cosa che non avviene nei sistemi idraulici), migliora il ritorno dello sterzo e favorisce la guida autonoma.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 10 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sei + 7 =