Per alcune operazioni serve necessariamente rivolgersi ad un meccanico. Per altre è possibile farcela da soli come ad esempio dinnanzi alla gomma bucata.

PREPARATIVI

Una soluzione è Gomma Spray Auto. Prodotto adatto in ogni circostanza, consente di sigillare la foratura. Rigonfiabile contemporaneamente lo pneumatico, senza dover smontare la ruota. Non è indicato in caso di lacerazioni. Il suo utilizzo richiede innanzitutto di disporre la valvola verso l’alto ed eliminare l’oggetto che ha provocato la foratura. Dopodiché bisogna lasciare sgonfiare completamente la gomma. Agitata la bomboletta e pulita la filettatura della valvola, occorre avvitare il raccordo e togliere il cappuccio protettivo dell’erogatore. Prossimo step, azionare il pulsante, premendolo ininterrottamente fino al completo gonfiaggio dello pneumatico.

INIETTARE LA SCHIUMA

A questo punto svitare il raccordo, pulire la valvola da residui gommosi e richiuderla. Il prodotto contenente gas e liquido va ad iniettare all’interno dello pneumatico una schiuma che si distribuisce omogeneamente e lo rigonfia, sigillando contemporaneamente il foro. Subito dopo ripartire con l’auto. Da evitare che il lattice si depositi nella parte bassa del veicolo. Guidare con prudenza e il prima possibile, sostituire il propellente con aria o azoto. Riportare successivamente la pressione al valore indicato dal costruttore. Recarsi in seguito da un gommista il quale potrà: ripulire l’interno dello pneumatico semplicemente con un panno o risciacquando con dell’acqua, riparare il foro e occuparsi del rimontaggio.

CONFEZIONI

La ruota, in questo modo, potrà essere riparata senza doverla buttare e cambiata con una nuova. Sconsigliato posizionare la bombola all’interno di vani porta oggetti nell’abitacolo ed in luoghi esposti direttamente ai raggi solari (temperatura superiore ai 50 C°). Il Gomma Spray Auto è presente nel formato da 300 ml adatto per le utilitarie o berline e maxi da 400 ml per le vetture con pneumatici di maggiori dimensioni. Nessuna scadenza, è bene occuparsi della sostituzione ogni 2-3 anni.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti − 16 =