Controlli auto: per viaggiare sicuri in vista delle vacanze

Con l'estate aumenta la domandadi controlli auto. Ma prima di accollarsi questa spesa vediamo quali controlli possiamo effettuare "in proprio".

Ogni anno le temprerature alte, i percorsi impegnativi e i carichi pesanti degli esodi estivi stressano conducenti e vetture. Ecco perchè d’estate è tempo di controlli auto, specie se è passato molto tempo dall’ultimo tagliando. Ma prima di accollarsi questa spesa è bene sapere che esistono una lunga serie di controlli che si possono effettuare anche in proprio, sempre e rigorosamente con freno a mano inserito e motore spento.

Esempio: a motore spento da almeno mezz’ora, è possibile controllare nell’apposita vaschetta trasparente se il livello del liquido refrigerante è tra MIN e MAX. Un requisito indispensabile al mancare del quale c’è la possibilità concreta, nel tempo, di “fondere” il motore.

Oppure è possibile effettuare i controlli del lavavetri, sostituendo ove necessario le spazzole del tergicristalli anteriore e posteriore e rabboccando il liquido detergente.
Attenzione: si tratta di un liquido apposito in vendita, non utilizzate l’acqua perchè il calcare, alla lunga, potrebbe ostruire i condotti.

E ancora: il livello dell’olio motore. Il consiglio è di non attendere che si accendi l’apposita spia ma di effettuare i controlli abitualmente, parcheggiando l’auto in piano e inserendo l’astina, dopo averne accuratamente asciugata l’estremità, e reinserendola nell’apposito vano del motore. Una volta estratta sarà quindi possibile verificarne sull’astina il livello: normalmente le auto di ultima generazione non necessitano di rabbocchi al di fuori dei controlli previsti dal tagliando, quindi se il livello non è nella norma è bene prevedere un controllo in officina ad hoc.

Poi si può effettuare un controllo del livello del liquido dei freni e verificare, nell’apposita vaschetta, che non abbia assorbito l’umidità nell’aria allungando di conseguenza la corsa del pedale. In ogni caso non è necessario aprire il tappo: se il livello è basso, o c’è una perdita o le pastiglie sono usurate, quindi l’unica strada percorribile anche qui è quella dell’officina.

Sarà bene controllare anche che la gomma della cinghia dei servizi, nella parte frontale del motore, ben in vista, non mostri crepe. Se dovesse lesionarsi la batteria smetterebbe di caricarsi e la vettura si spegnerebbe in viaggio.

Infine ci sono le luci e le gomme. Qualora si fosse fulminata una lampadina dovrebbe accendersi una spia ma, in ogni caso, dovreste avere con voi l’apposito kit di ricambio. Il livello della pressione delle gomme, invece, è scritto sul libretto quindi ricordatevi solo di aumetarlo se viaggiate a carico pieno, ed eventualmente di verificare se il battistrada presenta microlesioni.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × quattro =