Come guidare bene sulla neve: consigli utili e buon senso

Equipaggiamento, consapevolezza, prudenza e dolcezza nella guida. Questi i capisaldi per una guida sicura sulla neve

La neve è storicamente una delle condizioni più temute dagli automobilisti ed in effetti è quella che fra tutte comporta le più evidenti ed immediate difficoltà di guida. Da questo punto di vista occorre introdurre il tema della guida “sicura” sulla neve facendo due ordini di considerazioni. La prima è il fatto che le attrezzature moderne – e, va detto, anche le normative attuali – mettono il conducente di oggi in condizioni più “semplici” e gestibili di quanto non facessero le macchine e le dotazioni di un tempo. Da questo punto di vista, quindi, l’equipaggiamento della vettura ed evidentemente prima di tutto gli pneumatici invernali – in luogo delle tradizionali ma meno pratiche catene che rimangono comunque soluzione necessaria se le condizioni di neve sono molto complicate e comunque in montagna – sono un elemento fondamentale per migliorare la situazione in caso di strada sdrucciolevole, grazie alla loro aderenza ben superiore alle gomme estive che in casi di neve “normale” assicurano una resa eccellente. Anche il moderno controllo della trazione di cui sono dotate le vetture moderne gioca un ruolo importante per limitare i pattinamenti, così come per esempio le diverse modalità di settaggio dei cambi automatici. La seconda considerazione è relativa al fatto che quanto sotto riportato si intende per una guida “normale”, in condizioni accettabili e legata a situazioni urbane. Un corso di guida sicura, per quanto costoso, può essere il solo mezzo per acquisire capacità di conduzione diverse e particolari che permettono di affrontare con la stessa proprietà ogni condizione. I pochi “consigli” di seguito descritti non sostituiscono in alcun modo tale percorso di apprendimento.

Cosa fare in caso di neve

Fatte le dovute premesse, l’occorrenza della neve richiede alcune attenzioni nella guida e nella preparazione al viaggio che possono contribuire a rendere più sicura la guida e più agevole l’operazione. Innanzi tutto, prima di partire è fondamentale pulire bene i cristalli ed assicurarsi una perfetta visibilità. Sembra una notazione banale, ma è forse più comune di quanto si pensi il fatto di partire con parti del vetro ancora coperte dalla neve nella convinzione che “poi si pulisce”. E’ un errore che può cosare caro e che non va assolutamente fatto. Altra “buona norma” è quella di fare subito il pieno di carburante, in modo da evitare di dover cercare, magari in condizioni complicate, un distributore. Detto della dotazione della vettura che è fondamentale presupposto per un livello di sicurezza accettabile, una volta partiti la regola d’oro si può riassumere in un unico e semplice concetto: usare il buon senso. Tale forse banale ma fondamentale approccio si traduce poi in pratica con semplici attenzioni da avere: 1) comunque non intraprendere il viaggio se non è assolutamente necessario 2) moderare drasticamente la velocità regolandola in base allo spazio di frenata. In questo senso sarebbe utile fare qualche “prova” in uno spazio aperto per capire come reagisce esattamente la macchina nella condizioni cui ci si trova 3) guidare sempre in modo dolce e senza scatti adottando la massima prudenza sia in partenza che in marcia evitando qualunque movimento brusco 4) prestare attenzione particolare e, se possibile, “ulteriore” in situazioni particolari come per esempio la discesa.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 − sette =