ritiro patente

L’articolo 116 del codice della strada stabilisce le normative ufficiali che decretano l’idoneità alla guida di tutti i veicoli a motore. Per condurre qualunque tipologia di mezzo di trasporto è ovviamente necessario dotarsi della relativa patente di guida ed abilitazione professionale, ove richiesto: questi documenti vengono rilasciati dal competente ufficio del Dipartimento per i trasporti a soggetti con residenza in Italia ai sensi dell’articolo 118-bis, in seguito alla relativa ammissione agli esami d’idoneità per la patente e conseguente abilitazione, certificata inoltre dal possesso dei requisiti fisici e psichici prescritti.

Patente di guida, le categorie

La patente di guida conforme al modello stabilito dall’Unione Europea si distingue in ben 15 diverse tipologie con relative caratteristiche:

Patente AM

Questa qualifica consente l’utilizzo di ciclomotori a due ruote di categoria L1e nel caso in cui:

  • La velocità massima di costruzione non supera i 45 km/h
  • La cilindrata è inferiore o uguale a 50 cm³ se a combustione interna – oppure, dalla potenza massima inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici

Questa qualifica consente l’utilizzo di veicoli a tre ruote di categoria L2e nel caso in cui:

  • La velocità massima di costruzione non supera i 45 km/h
  • Sono caratterizzati da un motore, la cui cilindrata è inferiore o uguale a 50 cm³ se ad accensione comandata – oppure, dalla potenza massima inferiore o uguale a 4 kW per gli altri motori a combustione interna – oppure, dalla potenza massima inferiore o uguale a 4kW per i motori elettrici

Questa qualifica consente l’utilizzo di quadricicli leggeri nel caso in cui:

  • La massa a vuoto è inferiore o pari a 350 kg (categoria L6e) escludendo la massa delle batterie per i veicoli elettrici
  • La velocità massima è inferiore o uguale a 45 km/h e la cilindrata del motore è inferiore o pari a 50 cm³ nel caso in cui i motori siano ad accensione comandata – oppure, la potenza massima è inferiore o uguale a 4 kW per gli altri motori a combustione interna – oppure, la potenza massima è inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici

Patente A1

Questa qualifica consente l’utilizzo di motocicli, nel caso in cui:

  • La cilindrata massima è inferiore o uguale a 125 cm³
  • La potenza massima è inferiore o pari a 11 kW
  • Il rapporto potenza/peso non supera gli 0,1 kW/kg

Questa qualifica consente l’utilizzo di tricicli, nel caso in cui:

  • La potenza massima è inferiore o pari a 15 kW

Patente A2

Questa qualifica consente l’utilizzo di motocicli, nel caso in cui:

  • La potenza massima è inferiore o pari a 35 kW
  • Il rapporto potenza/peso non supera gli 0,2 kW/kg
  • Non sono derivati da una versione che sviluppa oltre il doppio della potenza massima

Patente A

Questa qualifica consente l’utilizzo di motocicli, nel caso in cui:

  • Non sono muniti di carrozzeria (categoria L3e) – oppure, sono dotati di carrozzeria (categoria L4e)
  • La cilindrata del motore supera i 50 cm³ se a combustione interna – oppure, hanno una velocità massima per costruzione superiore a 45 km/h

Questa qualifica consente l’utilizzo di tricicli, nel caso in cui:

  • La potenza è superiore a 15 kW (fermo restando quanto previsto dall’articolo 115, comma 1, lettera e), numero 1) del codice della strada)

Patente B1

Questa qualifica consente l’utilizzo di quadricicli, nel caso in cui:

  • La massa a vuoto è inferiore o pari a 400 kg (categoria L7e) ma non inferiore o pari a 350 kg (categoria L6e) escludendo la massa delle batterie per i veicoli elettrici– oppure, inferiore o pari a 550 kg ma non inferiore o pari a 350 kg (categoria L6e) nel caso in cui i veicoli sono destinati al trasporto merci, ed escludendo la massa delle batterie per i veicoli elettrici
  • La potenza massima del motore è inferiore o uguale a 15 kW

N.B: questi veicoli sono considerati come tricicli e sono conformi alle prescrizioni tecniche applicabili ai tricicli della categoria L5 e salvo altrimenti disposto da specifiche disposizioni comunitarie.

Patente B

Questa qualifica consente l’utilizzo di autoveicoli, nel caso in cui:

  • La massa massima autorizzata non supera 3500 kg
  • Sono progettati e costruiti per il trasporto di non più di otto persone oltre al conducente

N.B: ai veicoli di questa categoria può essere agganciato un rimorchio dalla massa massima autorizzata non superiore a 750 kg. Agli autoveicoli di questa categoria, può essere agganciato un rimorchio la cui massa massima autorizzata non supera i 750 kg, nel caso in cui la massa massima autorizzata di tale combinazione non supera i 4250 kg. Nel caso in cui la combinazione supera i 3500 kg, è richiesto il superamento di una prova di capacità e comportamento su veicolo specifico. In caso di esito positivo, è rilasciata una patente di guida che, con un apposito codice comunitario, indica che il titolare può condurre tali complessi di veicoli.

Patente BE

Questa qualifica consente l’utilizzo di complessi di veicoli, nel caso in cui:

  • Sono composti da una motrice della categoria B ed un rimorchio (o semirimorchio)
  • La massa massima autorizzata non supera i 3500 kg

Patente C1

Questa qualifica consente l’utilizzo di autoveicoli, nel caso in cui:

  • Sono diversi da quelli presenti nelle categorie D1 o D
  • La massa massima autorizzata è superiore a 3500 kg, ma non oltre i 7500 kg
  • Sono progettati e costruiti per il trasporto di non più di otto passeggeri oltre al conducente

N.B: agli autoveicoli di questa categoria può essere agganciato un rimorchio la cui massa massima autorizzata non supera i 750 kg.

Patente C1E

Questa qualifica consente l’utilizzo di veicoli complessi composti, nel caso in cui:

  • La motrice rientra nella categoria C1 e sono dotati di un rimorchio (o semirimorchio) la cui massa massima autorizzata supera i 750 kg, ma non oltrepassa i 12000 kg

Questa qualifica consente l’utilizzo di veicoli complessi composti, nel caso in cui:

  • La motrice rientra nella categoria B e sono dotati di un rimorchio (o semirimorchio) la cui massa massima autorizzata supera i 3500 kg, ma non oltrepassa i 12000 kg

Patente C

Questa qualifica consente l’utilizzo di autoveicoli, nel caso in cui:

  • Sono diversi da quelli presenti nelle categorie D1 o D
  • La massa massima autorizzata supera i 3500 kg
  • Sono progettati e costruiti per il trasporto di non più di otto passeggeri oltre al conducente

N.B: agli autoveicoli di questa categoria può essere agganciato un rimorchio la cui massa massima autorizzata non supera i 750 kg

Patente M

Questa qualifica consente l’utilizzo di veicoli complessi composti, nel caso in cui:

  • La motrice rientra nella categoria C e sono dotati di un rimorchio (o semirimorchio) la cui massa massima autorizzata supera i 750 kg

Patente N

Questa qualifica consente l’utilizzo di autoveicoli, nel caso in cui:

  • Sono progettati e costruiti per il trasporto di non più di 16 persone oltre al conducente
  • Non superano la lunghezza massima di otto metri

N.B: agli autoveicoli di questa categoria può essere agganciato un rimorchio la cui massa massima autorizzata non supera i 750 kg.

Patente D1E

Questa qualifica consente l’utilizzo di veicoli complessi composti, nel caso in cui:

  • La motrice rientra nella categoria D1 e sono dotati di un rimorchio la cui massa massima autorizzata supera i 750 kg

Patente D

Questa qualifica consente l’utilizzo di autoveicoli, nel caso in cui:

  • Sono progettati e costruiti per il trasporto di non più di otto persone oltre al conducente

N.B: a tali autoveicoli può essere agganciato un rimorchio la cui massa massima autorizzata non supera i 750 kg.

Patente DE

Questa qualifica consente l’utilizzo di veicoli complessi composti, nel caso in cui:

  • La motrice rientra nella categoria D e sono dotati di un rimorchio la cui massa massima autorizzata supera i 750 kg
Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × 1 =