Auto usate: come sceglierle

Nel difficile mercato delle auto usate è importante capire quali sono gli aspetti da tenere conto per scegliere bene cosa acquistare ed evitare una fregatura , che è sempre dietro l'angolo.

Bene, la vostra cara e vecchia auto vi ha abbandonato e comprarne una nuova è diventato inevitabile. Avrete pensato a tanti bei modelli nuovi, ma alla fine vi siete orientati per acquistare un auto usata. Magari avrete cercato anche un affare tra le varie app, o analizzando tutti i piani di offerte usato targati BMW o Land Rover o Ford per evitare truffe. Le difficoltà crescono, soprattutto se non siete degli esperti e non annoverate tra parenti e amici, fior di meccanici, elettrauti o carrozzieri, ma solo neofiti dal portafogli magro, timorosi di sentirvi polli in mezzo al classico branco di lupi. Non abbiate paura, ci sono alcuni consigli che possono esservi utili a farvi superare con successo questa difficile prova.

Ecco alcuni punti da tenere in considerazione.

ESTETICA – Sarà banale dirlo, ma la carrozzeria è la carta di presentazione dell’auto e ne racconta la sua storia, in fatto di incidenti o rattoppi. È la prima cosa da osservare con attenzione, perché per le auto usate è uno dei punti dove è più facile mascherare i difetti alla meno peggio. Bisogna fare attenzione a possibili graffi, ammaccatture o a riparazioni grossolane che possono essere evidenziate da bolle o imperfezioni sulla carrozzeria. Uno dei maggiori punti di attenzione dev’essere il parabrezza, infatti, possibili graffi o segni, possono essere la testimonianza di un incidente riparato. Gli interni sono un altro aspetto importante dell’auto, bisogna controllare l’usura delle parti in pelle, che le apparecchiature elettroniche funzionino correttamente e lo stato di usura del pomello del cambio. questo ci può indicare se l’usura è proporzionata ai chilometri dichiarati.

MECCANICA ED ELETTRONICA – Una delle prime cose che dovrebbe saltare agli occhi è lo stato degli pneumatici, l’anzianità e lo stato di usura che deve essere uniforme. Dopo bisogna passare a verificare freni e ammortizzatori. I dischi non devon o presentare crepe o eccessiva usura, mentre gli ammortizzatori non devono essere scarichi (provate a premere sul cofano per verificare l’omogeneità del ritorno degli ammortizzatori). Questi fattori sono fondamentali perché l’auto abbia un assetto sicuro e stabile. Se si effettua una prova su strada, provate a fare frenate un po’ brusche e a fare curve a velocità più sostenuta, per controllare stabilità e compostezza della vettura. I controlli sull’elettronica si concludono con la verifica di fari e luci di posizione, soprattutto controllando che non ci siano sbalzi di tensione.

MOTORE – Uno dei punti più difficile da controllare per le auto usate, se non si è esperti, è la parte dedicata al motore, in questi casi portarvi dietro un amico esperto può essere necessario. Durante la prova su strada, ascoltate il motore sia a freddo che a caldo per verificare eventuali rumori strani. Fate la verifica ad aria condizionata spenta e poi a condizionatore al massimo, così da provare il clima e problemi alla cinghia servizi e distribuzione. GLi scarichi sono un segnale improtante, un auto che fa tanto fumo non promette nulla di buono, soprattutto, se quel fumo è blu in un auto a benzina, per quelle a diesel potrebbe essere segnale di un problema alle guarnizioni della testata.

DOCUMENTI – Se queste verifiche vanno a buon fine, l’auto vi piace e avete deciso di acquistarla, controllate bene i documenti, fate una visura online o sul sito dell’ACI  o del PRA, facendovi consegnare tutte le chiavi, i tagliandi e gli interventi in garanzia effettuati. Ricordatevi poi che per completare l’acquisto è necessario il passaggio di proprietà presso un ufficio Aci o una sede del PRA.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 5 Media: 3.6]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque + 8 =