auto rigata quando è parcheggiata

DANNO SUBITO SE AUTO E’ IN SOSTA: COME RIMEDIARE. Subire un danno alla propria auto, soprattutto se non si è presenti al momento del fatto, è certamente un inconveniente che nessuno si augura. Cosa fare però se si ritrova la propria auto rigata quando è parcheggiata? Il sito laleggepertutti.it prova a dare qualche consiglio agli utenti per sapersi muovere al meglio se dovesse verificarsi questa malaugurata situazione. Per avere il risarcimento del danno è innanzitutto fondamentale conoscere il nome di chi ha commesso il sinistro e della sua RC auto. In questo caso non è inoltre possibile far valere la polizza atti vandalici, che si riferisce invece a eventi come cortei violenti e atti di vandalismo.

UN SUGGERIMENTO UTILE. Una recente sentenza del Tribunale di Napoli prova a spiegare come muoversi. Poter contare su un testimone attendibile può essere fondamentale. Può bastare anche una persona che ha assistito accindentalmente al fatto. Per risalire all’identità del conducente serve però il numero della targa. Questo può permettere di risalire all’identità dell’intestatario e della sua assicurazione. Si può svolgere questa operazione grazie a una visura presso il PRA. Il proprietario del veicolo sarà responsabile del danno anche se a guidare era un’altra persona. Il testimone potrà indicare anche se l’auto era correttamente parcheggiata e perfettamente visibile.

COME SI COMPORTA L’ASSICURAZIONE. Una volta scoperta l’identità di chi ha commesso l’infrazione, l’assicurazione avvia l’iter per il rimborso. La compagnia incaricherà un perito che avrà il compito di valutare l’entità e la natura del danno. L’indennizzo accordato, però, non copre l’intero valore. Questo accade solo se il valore del danno è superiore a una soglia minima indicata nel contratto assicurativo. Il danneggiato non può nemmeno chiedere l’intervento del Fondo Garanzia Vittime della Strada: questo è valido se sono coinvote persone. E’ importante ricordare che rigare o danneggiare un veicolo è ritenuto un reato penale. La sanzione può essere di due tipi: reclusione fino a un anno ouna multa fino a 309 euro. Qiesto accade a condizione che il danneggiato abbia sporto denuncia.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

7 + 5 =