Ogni guidatore ha la macchina che si merita. Le auto in inverno possono perdere efficienza, se commessi alcuni errori. Scopriamo quali sono i più comuni da evitare.

BATTERIA

L’uso intensivo di tergicristalli, fari di profondità e impianto di climatizzazione impongono lavoro extra. Per evitare il collasso della batteria, sottoponetela a una ricarica e valutatene le condizioni. Se mal messa potete cambiarla, strappando anche occasioni speciali sui portali di pezzi di ricambio online. Condizioni meteorologiche avverse consigliano di prestare la giusta attenzione ai gruppi ottici. Facile da sostituire lampadine fulminate, mentre i fari, se accusano l’incedere degli anni, sono facilmente rigenerabili.

CARBURANTE

Pioggia battente o fitta nebbia inducono ad azionare i fari abbaglianti. Male, riducono ulteriormente la visibilità, illuminando infatti il “muro” creato da acqua e nebbia. Meglio impiegare i fari fendinebbia opportunamente regolati e guidare tenendo d’occhio le linee tracciate per delimitare la carreggiata. A temperature molto basse il gasolio può congelare. Se ci si reca in montagna conviene aggiungere al carburante un additivo Diesel antigelo onde evitare brutte sorprese. L’aggiunta di acqua non fa altro che diluire il liquido antigelo, laddove sia presente, riducendone progressivamente l’efficacia.

PARABREZZA GHIACCIATO

Rischio congelamento che corre inoltre liquido del lavavetri. Va quindi additivato o bisogna usarne uno adatto alle basse temperature. Lasciando l’auto sotto una nevicata notturna inevitabilmente porterà ad avere il parabrezza ricoperto da un solido strato di ghiaccio al mattino successivo. Procurano solo danni acqua calda, causerebbe stress e shock termico al vetro, così come alcool o altri prodotti chimici non concepiti per questo uso. Aiutano a scongelare rapidamente il ghiaccio un raschietto di plastica, il climatizzare e gli spray specifici.

KIT DI SOPRAVVIVENZA

Bisogna rispettare le ordinanze invernali per il montaggio delle gomme termiche, che garantiscono pure tenuta e spazi di frenata ridotti a basse temperature. Meglio avere con sè un kit di cavi per la batteria, qualche lampadina di scorta reperibile anche in viaggio nei reparti di ricambi auto del brico, catene da neve e guanti per proteggere le mani durante il montaggio (qualora non fossero state installate gomme invernali), una torcia e le batterie, un cavo per il traino, qualche coperta termica da utilizzare nel caso si rimanesse bloccati al freddo per lungo tempo.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto − otto =