Auto diesel: il modello che consuma meno

A piazzarsi in prima fila la Peugoet 208

Peugeot 208
Peugeot 208

Acquistare una nuova automobile si rivela sempre esperienza entusiasmante, ma, soprattutto nel periodo economico attuale, le case produttrici sono chiamate a offrire prodotti dai consumi di carburante sempre più limitati, specialità delle auto diesel.

CHI SVETTA – Chi fa del risparmio uno dei suoi punti di forza è infatti questa classe di vetture, propensa ad ammortizzare, sulla lunga distanza, la maggiore spesa in sede d’acquisto. Caratteristica non di scarsa considerazione per le tasche delle famiglie italiane, spinte ad andare alla ricerca dell’offerta più conveniente, rappresenta al momento attuale dalla Peugeot 208.

I DATI – Secondo i dati Quattroruote, la versione BlueHDI 75 S&S batte la concorrenza, capace di percorrere nel ciclo misto 100 chilometri con appena 3 litri. Progresso che si inserisce in un processo di modernizzazione sulla vettura, rispetto al campione uscito tre anni fa, riscontrabile tramite il semplice approccio estetico. Le linee più taglienti e aggressive segnano il nuovo corso, abbinate alla calandra più spessa e alla firma luminosa LED.

PROPOSTE DI ULTIMO GRIDO – Le funzionalità della berlina fanno ulteriormente comprendere quanto lavoro sia stato compiuto per elevarla al top della categoria. L’i-Cokcpit, tanto per cominciare, prevede volante ridotto, quadro strumenti sollevato e Touchscreen multimediale 7’’, accompagnato dal Mirror Link. Moderne soluzioni tecnologiche simboleggiate inoltre dall’Active City Brake, dispositivo in grado di evitare incidenti o ridurne l’entità in caso di mancato intervento del guidatore. Pronte a segnalarsi validi supporti, attraverso MyPeugeot, anche il Find My Car e il Last Mile Guidance, grazie ai quali si può rispettivamente ritrovare il mezzo e, una volta parcheggiato, disporre di utili indicazioni per raggiungere la meta.

PIACERE DI GUIDA – Citate le utili info segnalabili dal sistema (parcheggi disponibili nelle vicinanze, meteo, dati sul traffico, ecc.), al passo coi tempi si rivela il cambio Quickshift, per scalate più rapide e fluide, oltre che multiple, senza dimenticare la modalità Stop&Start attraverso cui spegnere e riaccendere immediatamente la macchina durante le fermate.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 7 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

20 − quindici =