Animali in auto: le proposte delle case produttrici

Guida al viaggio con cani e gatti

Atto ignobile e perseguito penalmente, l’abbandono degli animali domestici rimane una delle cattive abitudini più diffuse prima di partire in vacanza. Star loro vicini non basta tuttavia per essere bravi padroni, ma bisogna saper capire i nostri amici e utilizzare un minimo di buon senso nei loro confronti. Le case automobilistiche hanno compiuto un passo in avanti con la proposta di dispositivi dedicati al trasporto.

GLI ACCESSORI PER METTERLI AL RIPARO

Metterli in gabbietta non è sicuramente l’idea più ispirata se desiderate farli sentire comodi. Meglio acquistare la cintura specifica, per i cani almeno, dato che non esistono alternative riguardanti i gatti. Disponibili presso negozi specializzati, la Skoda è una delle realtà motoristiche che maggiormente si è spesa in tale campo. Varie le taglie in commercio, l’integrazione nell’abitacolo avviene a meraviglia e può essere lasciata in macchina, agganciata direttamente al guinzaglio.

ARTICOLI DEDICATO AL MANTENIMENTO DI UN AMBIENTE IGIENICO

Ulteriore discorso può essere fatto in merito alla pulizia. Sempre Skoda propone buone opzioni, come la protezione per i sedili posteriori, studiata su misura per riparare i rivestimenti da sporco, graffi e liquidi. Semplice legarli ai supporti dei poggiatesta con appositi ganci e cinghie, è possibile estrarli e lavarli in lavatrice. I dirigenti del costruttore ceco dedicano inoltre la loro attenzione alle station wagon, a proposito delle quali viene concessa la rete divisoria (dall’abitacolo) e la griglia che separa efficacemente il volume riservato all’animale da quello per i bagagli. Il kit viene infine completato da un fondo double-face, anch’esso facilmente asportabile, lavabile e pure impermeabile. Importante poi mantenere un ambiente fresco dato che il vostro cucciolo soffre particolarmente le giornate calde e umide.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro − 1 =