Entra in vigore l‘alcoltest Svizzera. Controllo possibile nel caso il conducente sia implicato in un incidente stradale.

CRONACA DEI FATTI

La sentenza del Tribunale Federale di Losanna risale allo scorso 23 giugno. Una novità raccontata dal Corriere del Ticino, pronto a rimarcare alcuni punti salienti del pronunciamento. La Corte ha chiarito come ogni guidatore in caso di incidente debba aspettarsi un test dell’alcolemia. Suo obbligo astenersi quindi da azioni che possano pregiudicarne i risultati, compresa l’assunzione di medicinali. Nel caso specifico un’automobilista, dopo aver investito un cinghiale, aveva assunto un calmante omeopatico con contenuto alcolico. La guidatrice era ricorsa all’organo federale contro la sanzione di 3.000 franchi svizzeri (circa 2.757 euro) comminatale per aver reso impossibile la determinazione dell’alcolemia al momento dell’incidente. Domanda tuttavia respinta.

LIMITE MASSIMO

Nell’eventualità di incidente, l’unica eccezione ammessa all’espletamento di tale procedura riguarda il caso che questo sia ”indubitabilmente dovuto a una causa indipendente dalla persona alla guida”. Il Codice della Strada elvetico prevede sanzioni amministrative e penali (carcere compreso) per i conducenti che ai test risultino con livelli alcolemici superiori a 0,5 grammi per litro di sangue. Valore che scende a 0,1 nell’eventualità di guidatori professionali e neopatentati. Attualmente la legge stabilisce una multa o un ammonimento se si viene pizzicati ebbri con risultati dallo 0,5 allo 0,79 per mille.

SANZIONE

Punito chi viola una norma della circolazione con la revoca della licenza, pari ad almeno un mese, e una pena pecuniaria o detentiva fino a tre anni. L’entità della sanzione economica dipende dalla situazione finanziaria della persona condannata. Se i valori di alcol nel sangue superano lo 0,8 per mille, prevista la confisca della patente per almeno tre mesi e una pena pecuniaria sempre in base al reddito o detentiva fino a tre anni con la relativa iscrizione nel casellario giudiziale. In entrambe le circostanze i costi d’indagine e di procedura sono a carico del contravventore.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × cinque =