Abolizione bollo auto: pro e contro della proposta normativa

Diversi i svantaggi con cui bisognerebbe avere a che fare

Fra gli argomenti attualmente più discussi vi è l’abolizione del bollo auto, una possibilità concreta data la proposta recentemente approdata in Parlamento, che prevede la sostituzione della tassa di possesso con un’accisa pari a circa 15 centesimi per ogni litro di carburante venduto. La CGIA di Mestre ha stabilito gli effetti che la manovre produrrebbe.

PRO E CONTRO – A trarre vantaggio – indica l’associazione degli artigiani maestrina – sarebbero i proprietari di vetture con grossa cilindrata, che percorrono mediamente pochi chilometri, mentre ci rimetterebbero coloro che indipendentemente dal mezzo compiono oltre 20.000 chilometri all’anno. Per un veicolo a gasolio di 1.900 cc che attualmente paga 227 euro, il guidatore perderebbe il beneficio solo una volta superata tale soglia. Lo stesso vale nel caso di un’auto a benzina di 1.600 cc che ora paga 199 euro. Sebbene i consumi siano più contenuti dei due casi precedenti, per un modello a benzina di piccola cilindrata (1240 cc) il risparmio terminerebbe con il raggiungimento dei 15mila chilometri all’anno poiché il costo della tassa è mediamente inferiore ai precedenti esempi.

COLPITE LE CLASSI LAVORATRICI – “Questa proposta – segnala la CGIA rischia comunque di penalizzare chi utilizza l’auto per ragioni professionali, come i taxisti, gli autonoleggiatori, gli agenti di commercio e i piccoli trasportatori. Nonostante l’abolizione del bollo auto, questi operatori economici ci rimetterebbero, visto l’elevato numero di chilometri che percorrono ogni anno. Senza contare che nella stessa situazione si troverebbero tutte quelle attività artigianali che si spostano quotidianamente con i propri mezzi aziendali per eseguire interventi/riparazioni presso la clientela (come gli idraulici, gli elettricisti, i manutentori, etc.). Per tali ragioni, la CGIA auspica che con l’eventuale abolizione del bollo auto vengano introdotti dei “correttivi” che tengano conto della specificità di molte imprese artigianali”.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 25 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti − quattro =