Tutto è pronto per il lancio sul mercato del Vecchio Continente della nuova Toyota Mirai 2017. È una delle grandi novità esposte al Motor Show di Bologna. Nel nostro Paese mancano però le infrastrutture adatte. Solo quando il sistema sarà efficiente e capillare la Mirai potrà essere diffusa anche sul territorio italiano. L’autonomia a impatto zero garantita sarà così fino a 550 km. Si tratta di una novità possibile grazie alla direttiva europea 2014/94/UE, in arrivo, che ha inserito l’idrogeno tra i combustibili alternativi e ha deciso che entro il 31 dicembre 2025 sia realizzata una rete con un numero adeguato di punti di rifornimento.

PARLA L’AD

Per l’amministratore delegato di Toyota Motor Italia, Andrea Carlucci, si tratta di una importante novità che permetterà “di cominciare, come industria, a creare l’infrastruttura, chiedendo un aiuto allo Stato ma anche facendo da soli. L’importante è che ci sia il quadro normativo perché questo accada”. L’idrogeno è tra i combustibili alternativi per la mobilità sostenibile e lo sarà ancor di più nel prossimo futuro, assicurando emissioni zero di CO2.

ITALIA ANCORA INDIETRO

Purtroppo il Bel Paese è ancora poco coinvolto nello sviluppo della tecnologia a idrogeno. Tra quelli europei, l’Italia è l’unico a non essersi ancora dotato di una piattaforma per uno sviluppo dell’idrogeno. Esiste però il progetto H2 Alto Adige, situato a Bolzano sulla A22, dove si produce idrogeno tramite energie rinnovabili. Inoltre, lo si stocca e lo si utilizza per rifornire veicoli elettrici a cella a combustibile. L’impianto permette di rifornire fino a 15 autobus urbani o fino a 300 vetture.

PREZZI NUOVA TOYOTA MIRAI 2017

In Germania, il prezzo di lancio della nuova Toyota Mirai 2017 è di 66.000 Euro. È decisamente un costo molto più alto rispetto a quanto offerto ai clienti in Giappone (6,7 milioni di yen, pari poco più di 50.000 Euro. I nipponici sono avvantaggiati perché possono godere degli incentivi garantiti dal governo.

IDROGENO E CELLA COMBUSTIBILE

Nell’auto a idrogeno Toyota, la tecnologia a cella combustibile permette di alimentare un motore elettrico da 114 kW/155 CV, capace di assicurare un’autonomia di circa 650 km. Dal momento che le emissioni sono esclusivamente vapore acqueo, le auto a idrogeno a cella combustibile sono considerate da molti il futuro della mobilità sostenibile, anche più delle auto elettriche.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 4 Media: 1.8]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × cinque =