Le case automobilistiche guardano con particolare attenzione a quello che potrà accadere nei prossimi anni. Tutte stanno cercando di unire gli sviluppi della tecnologia alla creazione dei loro prodotti. Il Salone di Parigi che si è da poco concluso è stato così l’occasione per avere un’idea di quali saranno le auto del futuro. Ogni utente ha la possibilità di scegliere il modello che preferisce, tra elettriche, ibride e tradizionali.

Opel Ampera-E

E’ un modello completamente elettrico, in grado di fare ben 400 km con un pieno (secondo quanto indicato dal costruttore). Chi la utilizza non deve quindi essere costantemente preoccupato all’idea di dover ricaricare il mezzo. Il bagagliaio è ampio con capacità di 381 litri. Di serie è fornito il sistema di infotainment IntelliLink, per l’integrazione tra auto e smartphone. E’ inoltre possibile utilizzare i servizi connessi di OpelOnStars per l’assistenza da remoto tramite un pulsante all’interno della vettura. La casa automobilistica non ha però ancora comunicato i prezzi di listino.

Nissan Micra

La city car giapponese si rinnova e sarà disponibile da marzo con una linea più spigolosa. Le forme restano inalterate, ma è possibile contare su una dotazione tecnologica tipica di una vettura di segmento superiore. A bordo troviamo il safety shield, precursore della guida autonoma, e l’around view monitor, per coprire gli angoli ciechi. Il costo di listino parte da 16.900 euro.

Toyota C-HR

Il crossover Toyota può contare sulla stessa tecnologia presente nella nuova generazione di Prius. E’ disponibile un 1.798 a benzina abbinato a uno (o due in caso di trazione integrale) motori elettrici per una potenza di 122 cavalli e consumi, misurati sul ciclo di omologazione, di 3,8 litri per 100 km. Le emissioni di CO2 sono pari a 86 grammi per km.

In alternativa, è possibile scegliere il 1.2 turbo benzina da 116 cavalli abbinato a un cambio CVT a variazione continua e disponibile sia a trazione anteriore che integrale. Gli allestimenti disponibili sono quattro: Active, Style, Lounge e Business, dedicato a società e noleggio a lungo termine. Non mancano i sistemi di assistenza alla guida, tra cui il sistema di pre-collisione, avviso di superamento corsia, riconoscimento della segnaletica stradale e rilevamento dei pedoni, abbaglianti automatici e cruise control adattivo.

Volkswagen I.D.

Questo modello dell’azienda tedesca può essere certamente considerato l’auto elettrica del futuro in grado di viaggiare addirittura per 600 km senza ricaricare. Volkswagen punta a diventare leader nel settore elettrico entro il 2025 con la vendita di circa un milione di esemplari. Il prezzo di vendita, secondo indiscrezioni, non dovrebbe essere di molto lontano dalla versione diesel di Golf.

Mercedes Eq

Questa vettura è raffinata ed elegante come tutti i modelli Mercedes, ma completamente elettrica. E’ in grado di sviluppare una potenza di 300 kw (ben 407 cv) mentre la trazione integrale permanente conferisce una elevata dinamica di marcia. L’autonomia, pari a ben 500 km con una sola ricarica, è però certamente l’aspetto distintivo. Anche l’illuminazione è innovativa per dare al meglio l’idea delle zero emissioni.

Giulia Veloce

Il Biscione mostra le sue caratteristiche sportive con la versione veloce della Giulia, uno dei modelli da sempre più apprezzati anche all’estero. Al debutto il motore benzina da due litri e 280 cv, affiancato da un diesel 2.2 che sviluppa una potenza di 210 cv. Il propulsore a benzina, in particolare, è dotato oltre che del sistema elettroidraulico MultiAir anche di una sovralimentazione 2-in-1 che, abbinata all’iniezione diretta, consente di avere una maggior risposta mantenendo allo stesso tempo una elevata efficienza nei consumi.

Suzuki Ignis

Il fuoristrada dell’azienda giapponese si ripresenta in modo più compatto: solo 3,70 metri di lunghezza. E’ in grado di viaggiare in ogni condizione grazie alla trazione integrale Allgrip Auto. Sarà disponibile sul mercato da gennaio 2017  il motore 1.2 DualJet da 90 cv e 120 Nm di coppia, con cambio manuale cinque marce o con un automatizzato derivato dal manuale. Sarà inoltre possibile contare anche su una versione ibrida con sistema SHVS con un motore termico abbinato a uno elettrico.

Peugeot 3008

Il crossover francese è già in vendita a 23.150 euro. Rispetto al precedente modello la linea è più muscolosa e sagomata. La gamma di motori disponibili prevede due benzina da 1.2 e 1.6 da 130 e 165 cv e due diesel 1.6 e 2.0 rispettivamente da 100 e 180 cv. L’esperienza a bordo può essere piacevole grazie al sistema di infotainment, che prevede uno schermo otto pollici con controllo multimediale.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

9 + quattordici =